Tra i programmi della Croazia una campagna per incoraggiare i consumi interni

“Alle nostre spalle c'è agosto e nonostante le circostanze, abbiamo ottenuto ottimi risultati. Le nostre ulteriori attività strategiche e di marketing dipenderanno principalmente dal quadro epidemiologico della Croazia e dei Paesi circostanti". Esordisce così il direttore dell'ente nazionale croato per il Turismo, Kristjan Stanicic, nel commentare i dati di agosto appena comunicati.

"Ci troviamo in un momento di incertezza che richiede flessibilità e disponibilità ad apportare modifiche rapide e costanti in base alle condizioni che si verificano – osserva -. Stiamo assistendo a come alcuni Paesi abbiano iniziato a chiudere, quindi quando si definiscono le attività in bassa stagione, si tiene conto di tutte le nuove eventualità".

Quanto alle azioni in essere, Stanicic annuncia che sono stati preparati "diversi concetti di comunicazione che applicheremo a seconda del mercato e delle evenienze. Se la situazione lo consente, in autunno abbiamo in programma di lanciare una campagna 'Una settimana di vacanza meritata' che si rifà ai turisti nazionali e che mira a incoraggiare i consumi interni in bassa stagione, cioè l’uso dei servizi turistici del Paese a prezzi inferiori. Gli ospiti locali sono circa il 20%, una percentuale importante, ci aspettiamo il loro contributo in bassa stagione, quando sono molto più presenti, nei fine settimana i viaggi più brevi".

Tags: ,

Potrebbe interessarti