Israele e i suoi partner, insieme per ripartire

"Il lavoro non si ferma mai: come il nostro impegno per ripartire insieme": così Kalanit Goren Perry, direttore da poche settimane dell'Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo, che ha voluto trasferire agli operatori presenti ad un evento organizzato di recente in occasione del Capodanno Ebraico un messaggio di solidarietà e di buon augurio per proseguire nel costante lavoro di promozione di Israele in attesa della futura ripartenza.

"Il nostro lavoro non si è fermato neppure per un secondo”, ha continuato Goren Perry. “Ogni giorno siamo a fianco dei nostri operatori, produciamo contenuti, lavoriamo per fornire informazioni aggiornate, pensiamo al futuro e alla ripartenza, ascoltiamo le esigenze dei nostri partner" ha aggiunto la direttrice.

Vista la criticità del momento per il Paese, l'Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo cerca di intensificare l'attività di promozione verso la destinazione e di supporto ai partner.

Il Capodanno Ebraico, simboleggiato dal miele che addolcisce la mela, è sinonimo di cambiamento e serenità che ben si adatta alle speranze per un futuro positivo per il turismo in Israele.

 

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato