Veratour: “Valutiamo nuovi ingressi sul medio raggio”

Dopo lunghi mesi complessi, da che cosa ripartire in termini di prodotto per stabilire le basi commerciali? Un quesito la cui risposta necessita di una vision coraggiosa e fortemente imprenditoriale. Ne parliamo con Massimo Broccoli, direttore commerciale di Veratour.

“Le preferenze del mercato nel prossimo periodo saranno orientate a vacanze di prossimità e quindi, oltre all’Italia, abbiamo previsto una domanda che premierà il corto e medio raggio. Ci preme rassicurare le agenzie partner che il nostro format non è in discussione e pertanto Veraclub è e rimarrà il cuore della nostra programmazione. Crediamo che un prodotto fatto da italiani per gli italiani assuma oggi un valore ancora più profondo. La nostra programmazione quindi vedrà un ampliamento significativo dell’offerta sull’Italia, con un prodotto di qualità medio-alta, che anche nel 2020, pur in una situazione emergenziale, ha dato ottimi risultati sia sul fronte delle vendite sia su quello del gradimento da parte di clienti e agenzie. Sul medio raggio stiamo ipotizzando nuovi ingressi che ci permettano di offrire una gamma in grado di intercettare qualitativamente anche le esigenze più elevate. Quanto accaduto deve servire da ulteriore stimolo per portare i nostri standard a un livello ancora più alto, sia in termini di strutture alberghiere sia di servizi. Sul lungo raggio siamo, ovviamente, più prudenti ma riteniamo che Oceano Indiano e Africa possano ripartire in tempi relativamente brevi, considerazione surrogata anche dalla domanda che in questo momento sta entrando spontaneamente”.

Gv: Quali le iniziative rivolte al trade?

“Dopo esserci confrontati con diverse agenzie ci siamo resi conto come abbiano bisogno prima di tutto di prodotto, di garanzie e di leve commerciali già molto aggressive a catalogo per poi aggiungerne di dedicate in base alla domanda nel corso dell’anno. Per questo motivo siamo usciti in questi giorni con il catalogo anteprima, che promuove i prodotti in gamma tutto l’anno, nel quale sono già evidenti alcune iniziative che abbiamo voluto attivare”.

Gv: Entriamo nel dettaglio…

“Innanzitutto un pricing attento e, siamo convinti, rispondente alle capacità di spesa del cliente. Poi abbiamo inserito tre novità. La prima: abbiamo aumentato il livello di sconto per i clienti che prenotano con anticipo, potenziando la nostra formula di early booking. La seconda è una formula denominata “prezzo sicuro Veratour”, che mette il cliente al riparo da eventuali adeguamenti carburante e/o valutari, e la terza riguarda due nuove formule assicurative, in particolare la Vera Super Top, che consentono di avere debite coperture anche in presenza di epidemie e/o pandemie, tema ovviamente molto sentito da clienti e agenzie”.

Gv: Avete programmato delle promozioni?

“Nel corso d’anno affiancheremo una serie di promozioni commerciali mirate a sostenere quella parte di domanda che inevitabilmente farà più fatica a partire e che andremo a definire insieme alle agenzie Verastore e a alcuni network selezionati. La nostra strategia verterà principalmente su iniziative promozionali molto accattivanti già a catalogo, ma grazie a un lavoro a quattro mani con il trade siamo pronti a “correggere” eventuali anomalie di una domanda che, in questo momento, è oggettivamente difficile prevedere”.

Paola Olivari

Tags:

Potrebbe interessarti