La sfida di Boeing: “Aviazione resiliente, tornerà a crescere”

Un valore di mercato totale di 8,5 trilioni di dollari nel prossimo decennio, inclusa la domanda di prodotti e servizi aerospaziali, rispetto agli 8,7 previsti prima del Covid. E’ questo lo scenario disegnato dal Boeing Market Outlook, che tutto sommato guarda positivamente al settore. Lo studio fissa infatti a 18.350 il totale di aeroplani commerciali che saranno richiesti dal mercato nel prossimo decennio – l’11% in meno rispetto alle previsioni del 2019.

Sul lungo termine, con i principali driver del settore che dovrebbero rimanere stabili, si prevede che la flotta commerciale tornerà al suo trend di crescita, generando una domanda per oltre 43.000 nuovi aeroplani nel periodo di previsione di 20 anni. "Anche se quest'anno è stato senza precedenti in termini di interruzione del nostro settore, crediamo che l'aerospazio e la difesa supereranno queste sfide a breve termine, torneranno alla stabilità ed emergendo con forza", ha affermato Marc Allen, chief strategy officer di Boeing.

"L'aviazione commerciale si trova ad affrontare sfide storiche quest'anno, che hanno un impatto significativo sulla domanda a breve e medio termine di aeroplani e servizi – ha osservato per parte sua  Darren Hulst, vicepresidente commercial marketing della società di Seattle -. Eppure la storia ha dimostrato ripetutamente che i viaggi aerei sono resilienti. L'attuale interruzione informerà le strategie della flotta aerea del futuro, poiché le compagnie aeree si concentreranno sulla creazione di flotte versatili, reti e innovazioni del modello di business in grado di offrire la massima capacità e la massima efficienza con il minor rischio possibile".

Tags: ,

Potrebbe interessarti