Travelbuy investe in tecnologia e rinnova SmartGDS

Tempo di analisi e di rinnovamento per Travelbuy, il network romano con all’attivo 120 agenzie, per la maggior parte filiali, che, in questo lungo periodo di crisi ha messo mano a una serie di interventi mirati ad aumentare competitività e appeal nei confronti del mercato.

Il primo aspetto è quello della tecnologia, da sempre punto di forza del network che vede, per questa fine d’anno, importanti novità. “Abbiamo completamente rinnovato SmartGDS – afferma Alfredo Vassalluzzo, founder di Travelbuy -, che ora diventa una piattaforma altamente interattiva nelle sue cinque divisioni: airlines, hotel, cruises, activities e Lab”. Creazione dinamica del pacchetto turistico, connessione diretta con i social, possibilità per il cliente di personalizzare completamente la proposta, sono gli aspetti più innovativi del booking engine.

Riguardo all’innovazione, Vassalluzzo ha un pensiero preciso: “Oggi tutti parlano di innovazione e di digital, ma, se siamo fortunati, si tratta di cose già viste almeno dieci anni fa quando Travelbuy muoveva i primi passi in questo settore. Innovare vuol dire creare nuove modalità di interazione e cambiare anche l’approccio alle cose. Inutile innovare se non si rinnovano per primi gli schemi mentali”, asserisce il manager.

Quello che invece non si è rinnovato, perché funzionante e apprezzato, è il rapporto che esiste tra agenzie e casa madre su cui Vassalluzzo è molto categorico. “Da sempre, il rapporto con le agenzie è (e sarà) al primo posto. Noi siamo qua perché ci sono loro e in Travelbuy troveranno sempre un alleato e uno staff pronto a venire incontro alle loro necessità. Questo rapporto estremamente solido è l’unica variabile a cui Travelbuy è veramente attenta”.

Propositi per il futuro? “Abbiamo tante novità da presentare entro la fine dell’anno”, annuncia il manager. 

Tags: ,

Potrebbe interessarti