La sostenibilità nel Dna del Molise

“I nostri progetti e le nostre strategie puntano alla promozione di un turismo sostenibile e alla valorizzazione del territorio e delle aziende agro-alimentari ad esso collegate”. Sono queste le direttrici d’azione per il 2021 della regione Molise secondo Remo Di Giandomenico, commissario straordinario dell’azienda autonoma di soggiorno e turismo di Termoli. “Si sosterranno – spiega l’ex parlamentare, deputato della XIV legislatura – gli operatori turistici del luogo che, silenziosamente, hanno investito la loro vita e tutte le loro risorse economiche per far crescere questa terra. Vi sarà un’intensa attività per far scoprire questo territorio anche attraverso gli organi di stampa di settore”. Passando ai mercati di riferimento per la piccola ma preziosa regione del centro Italia, Di Giandomenico osserva che in testa c’è “sicuramente quello italiano, vista l’emergenza sanitaria da Covid-19 tuttora in corso, purtroppo. Ma guardiamo con attenzione anche a quelli europei, soprattutto ai Paesi confinanti con l’Italia e a quelli dell’area centrale europea, ma senza dimenticare l’Inghilterra”.
Se gli si chiede un bilancio dell’estate da poco trascorsa, Di Giandomenico vede il bicchiere mezzo pieno: “L’estate lungo la costa, così come in tutta la regione Molise, è stata discreta. Gli arrivi ci sono stati e ad agosto gli operatori del comparto sono riusciti a riguadagnare parte del terreno perduto durante il lockdown. Sono andate meglio le strutture extralberghiere – case vacanza, alberghi diffusi, bed&-breakfast e residence – rispetto agli alberghi, registrando un +5,9% ad agosto”.       

Tags: ,

Potrebbe interessarti