Emilia Romagna, al via i contributi a fondo perduto per la montagna

Due milioni di euro per le strutture turistiche e ricettive della montagna emiliano-romagnola. E’ questa la dotazione del contributo a fondo perduto reso disponibile da oggi per le imprese della regione. Con un’importante novità: l’importo massimo che potrà essere riconosciuto sale da 3mila a 5mila euro.

La decisione della giunta regionale dell'Emilia Romagna trova il suo motivo negli effetti particolarmente pesanti che la pandemia sta avendo su alberghi, campeggi, ostelli, rifugi e affittacamere che operano in uno dei 119 comuni appenninici.

"Un’iniezione di risorse fresche a sostegno della ripartenza turistica – afferma l’assessore regionale al Turismo e Commercio Andrea Corsini – che vogliamo mettere a disposizione di una parte del territorio importante per l’economia di tutta la regione e in uno dei settori tra i più penalizzati dalla pandemia. Abbiamo deciso di aumentare il contributo alle strutture ricettive che operano in Appennino e rispondere così in modo positivo alle richieste delle associazioni di categoria per sostenerle in questo delicato momento convinti che, solo collaborando tutti insieme, possiamo sostenere le attività e il lavoro".

Tags:

Potrebbe interessarti