Advunite scrive al presidente della Campania: “Non deve abbandonarci”

Cesare Foà, presidente di Advunite, ha scritto al presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, per lanciare il suo appello a favore delle adv campane

Riceviamo e pubblichiamo la lettera, che inizia così: "Buongiorno Presidente, Siamo l'associazione di agenti di viaggio di Confindustria che rappresenta oltre 300 aziende in Campania, e che ha avuto mandato di rappresentare altre 400 agenzie che portano ad essere 700 agenzie su 1200.
Capiamo che le Sue priorità sono altre per il momento ed è anche giusto non ascoltare tutte le voci, le richieste di aiuto arrivate alla Sua attenzione, ma il settore delle agenzie di viaggi non è solo in ginocchio, come altre attività, è allo stremo e le Sue dichiarazioni, unite a quelle del governo, alla situazione mondiale non fanno che peggiorare il tutto – fa presente la lettera -. Siamo chiusi da marzo e se tutto va bene inizieremo a lavorare a maggio: c'è un'attività che può continuare a essere aperta in queste condizioni? Non penso, eppure gli aiuti mancano per tutto il settore turistico, quello maggiormente colpito. Non parlo degli alberghi, che sicuramente avranno a breve dei benefici, come dichiarato da più parti, ma dell'altro turismo.
Concludo l'appello chiedendo ancora una volta di essere ascoltati perché noi non possiamo andare avanti e Lei, insieme ad altri politici, potrebbe avere sulla coscienza anche episodi di suicidio che iniziano ad aleggiare nel nostro settore i cui incassi sono fermi a febbraio 2020. Le abbiamo inviato nei mesi scorsi le nostre richieste, siamo pronti a rinviargliele aggiungendo ulteriori richieste visto il prolungarsi del lockdown, ma non può e non deve abbandonarci.
Cordiali saluti
Cesare Foà
".

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti