F2i fa l’affondo: si forma il grande polo aeroportuale del Nord Sardegna

F2i fa il suo affondo nel settore degli aeroporti, prendendo il controllo dello scalo di Olbia. Come si legge su Il Sole-24 Ore nella sua versione online, il gruppo getta le basi per la creazione di un grande polo aeroportuale del Nord della Sardegna, dato che è già in possesso della quota di maggioranza della società di gestione dello scalo di Alghero.

Non è l'unica mossa fatta, in quanto il gruppo, tramite la holding 2i Aeroporti, detiene partecipazioni negli scali di Milano, Napoli, Torino, Trieste, Bologna, e indirettamente Bergamo, per un totale di circa 62 milioni di passeggeri, pari al 32% del traffico nazionale. 

Risale al 23 ottobre l'ultima operazione fatta in ordine di tempo, cioè quando F2i ha acquisito da Alisarda l’80% di Geasar, società di gestione dell'Aeroporto Olbia Costa Smeralda. A quanto riporta il Sole, le Camere di Commercio di Sassari e di Nuoro e la Regione Sardegna rimarranno azioniste con circa il 20% del capitale. La Regione – precisa il quotidiano – è già partner di F2i Aeroporti 2 in Sogeaal, società di gestione di Alghero, con una quota, diretta e indiretta, del 29%, mentre il fondo ha il 71%, scrive la fonte. 

F2i Aeroporti 2 sarà controllata da due fondi gestiti da F2i, il fondo Ania-F2i e il terzo fondo F2i e da Fondazione Sardegna.

Tags: , , , , ,

Potrebbe interessarti