Germania: quarantena per gli italiani, tranne che per i calabresi

Italiani in quarantena, tranne se calabresi. E' questa la decisione del Governo tedesco, che ha dichiarato “a rischio” quasi tutti i nostri connazionali che viaggiano in Germania, e che dal prossimo primo novembre dovranno sottoporsi ad isolamento per 14 giorni o al tampone. Il provvedimento, comunicato dall’istituto Koch, riguarda anche chi proviene dal Vaticano e da San Marino ma esclude, per l'appunto, la provenienza da Catanzaro, Reggio Calabria &co.

L’inclusione nella lista dei Paesi a rischio avviene dopo una duplice analisi. Anzitutto viene indagato il numero di infetti ogni 100mila abitanti negli ultimi sette giorni; se superano quota 50 si entra in zona rossa. Una seconda indagine si concentra sull’adeguatezza delle restrizioni, sul numero dei tamponi che viene fatto, sulla credibilità delle informazioni nelle aree osservate.

In Germania dal 2 novembre scatterà un mini-lockdown: per un mese ristoranti, locali notturni, birrerie, ma anche musei, cinema, teatri, piscine e palestre dovranno rimanere chiusi. Resteranno aperti i negozi, oltre a scuole e asili.

Tags:

Potrebbe interessarti