Wizz Air aspetta la primavera per il recupero dei conti

Anche Wizz Air deve fare i conti con il lockdown e ormai aspetta la primavera per pensare ad un recupero. La la low cost ungherese ha infatti annunciato di voler ridurre “per un breve periodo” la capacità aerea in Italia e nel frattempo annuncia una perdita netta di 145 milioni di euro nel semestre chiuso lo scorso 30 settembre, a fronte di un utile di 368 milioni nello stesso periodo del 2019.

I passeggeri sono diminuiti del 71% e i ricavi registrati si sono fermati a quota 471,2 milioni di euro, contro 1,67 miliardi del semestre 2019.

La compagnia aerea ha dichiarato di avere 1,6 miliardi di euro cash, cifra che consentirebbe al vettore di sopravvivere anche senza volare per ben due anni.

Durante l’inverno il vettore volerà con un’offerta di volato che si inquadra tra il 30 e il 50% rispetto al 2019, ma l’amministratore delegato Jozsef Varadi conta sulla ripresa già dalla primavera prossima.

Tags:

Potrebbe interessarti