Repubblica Ceca: tutte le azioni anti-crisi

In Repubblica Ceca, come ovunque, si raccolgono i cocci di una stagione fortemente minata dall’emergenza Covid per quanto riguarda il turismo straniero. Il danno, fa sapere l'ente in Italia, "è stato in parte compensato da un aumento dei flussi domestici, grazie anche a campagne mirate, come 'A Praga come a casa tua' che funzionava come una raccolta punti e regalava voucher a chi soggiornava nelle strutture aderenti". Nel primo semestre di quest’anno l’afflusso di italiani nel Paese è calato del 68% rispetto al 2019, con un picco del 78% nei mesi di luglio e agosto. Per quanto riguarda il turismo estero in generale, la perdita si è assestata sul 40%.

Czech Tourism Italia sta predisponendo un piano di interventi, in parte già avviati. L’intento, nell’immediato, è anche quello di salvare tutte le iniziative salvabili, comprese quelle natalizie, qualora non prevedano assembramenti. Innanzitutto è stato completamente rinnovato il sito internet. Uno strumento snello e di impatto, con testi e immagini che immortalano ogni aspetto della Repubblica Ceca da scoprire e da vivere. Cambia anche l’indirizzo: visitczechrepublic.com/it.

Fino a tutto settembre, l’ente ha concretizzato una parte dei press tour programmati, concentrandosi sul fatto che la Repubblica Ceca non è solo Praga e svelando quindi alla stampa italiana le diverse attrattive del Paese, dai dintorni della capitale fino alla Valle del Cristallo (di Boemia), passando per la potenzialità del territorio ceco per le vacanze verdi e en plein air. Queste ultime saranno sempre più oggetto di promozione, anche in risposta alle nuove tendenze al distanziamento e alla scelta di spazi ampi e aperti che il virus ci lascerà in eredità.

Sempre in quest’ottica si è rivelata particolarmente lungimirante la collaborazione stretta già da qualche anno con Fiab (Federazione Italiana Ambiente e Biciclette) per la promozione del cicloturismo. In questa primavera la campagna per i biker era stata rafforzata ulteriormente prima di doverla lasciare in stand-by. Ora ci si rimette in sella, almeno a livello di marketing.

Altro comparto su cui l’ente aveva appena cominciato a puntare e che sarà certamente oggetto della ripresa sono i viaggi family friendly. Stare in famiglia, forzatamente o meno, sembra essere il nuovo trend e le statistiche segnalano che i bambini sono quelli che hanno sofferto di più durante il lockdown. Czech Tourism lavora quindi per arricchire, perfezionare, articolare al meglio la proposta per famiglie.

Czech Tourism Italia ha tenuto telematicamente un corso di formazione per gli agenti di viaggio aderenti al network Giramondo. E' stata inoltre aumentata la presenza sui social. A breve e fino a fine dicembre, è prevista una campagna pubblicitaria sui principali siti di viaggi italiani. In collaborazione con Pcb (Prague Convention Bureau) sarà organizzato un workshop per gli operatori del comparto Mice, il 26 novembre su una speciale piattaforma messa a disposizione dall’ente stesso. 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti