Ryanair: quindicesima base in Italia e prima in Veneto

Quindicesima base in Italia per Ryanair e prima in Veneto: la scelta ricade su Treviso, da dove nel 1998 è partito il primo volo della low cost per Londra Stansted. Dal 30 marzo 2021 nella città veneta saranno basati due aeromobili, per un investimento di $ 200 milioni e saranno collegate 45 rotte, di cui 18 nuove, sia a livello nazionale sia a livello internazionale con oltre 20 Paesi in tutta Europa per un totale di 153 voli settimanali. "E' solo l'inizio di una crescita esponenziale – ha dichiarato Eddie Wilson, ceo del vettore -. Abbiamo appena ordinato 75 aerei 737 Max, velivoli che consentono un risparmio del 16% in termini di Co2 e una riduzione del 40% del rumore. Il futuro inizia ora. Ci aspettano tre mesi difficili, gennaio, febbraio e marzo, ma con il vaccino e le azioni di contenimento della pandemia ci sarà la ripresa. Il cammino inizia ora, chi ha una vision del futuro ne uscirà vincente".

Il presidente del Gruppo Save, Enrico Marchi ha commentato: “Stiamo vivendo un momento di grande incertezza, di difficoltà, quasi surreale. I nostri aeroporti sono vuoti, ma questa è l'occasione in cui comincia il domani. Guardiamo alla ripresa con Ryanair – ha aggiunto Marchi -, che negli anni ha fatto crescere l'aeroporto di Treviso, superando i 3 milioni di passeggeri pre-pandemia. Abbiamo immaginato la crescita possibile e siamo pronti per affrontare la ripartenza. Sarà sempre più importante il value for money e noi abbiamo fatto grandi sforzi per migliorare l'efficienza. Siamo convinti che da marzo-aprile con i vaccini si potrà tornare alla normalità". 

La nuova base renderà la nostra città un punto di riferimento non solo a livello italiano ma anche internazionale per i voli turistici e business – ha sottolineato il sindaco di Treviso, Mario Conte –. Questo annuncio testimonia che la collaborazione, il dialogo e il confronto aperti in occasione di tavoli tecnici e nelle sedi istituzionali generano sempre nuove opportunità. Vince la politica del rispetto, chi dialoga con intelligenza".

L'operativo della low cost sul Veneto prevede anche 6 rotte da Venezia, di cui 4 domestiche, e 9 rotte da Verona, di cui 5 domestiche.

Ma il ceo ha lasciato intendere che con la crescita futura anche Venezia potrebbe diventare una nuova base, evidenziando l'impegno della compagnia nel nostro Paese: "L'Italia realizza molto in termini di turismo e Ryanair sarà un partner chiave della possibile crescita – ha specificato Wilson -. Il turismo deve essere un volano economico e invitiamo ancora una volta le istituzioni all'abbattimento delle tasse".

Nicoletta Somma

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti