I viaggi del 2021 secondo Trainline

Trainline ha identificato alcuni trend che prenderanno inevitabilmente piede per quanto riguarda viaggi e vacanze per il prossimo futuro, grazie ad alcune ricerche. "Staycation" e "Workation" sono ormai consolidati, ma ci sono altre novità per i viaggi del 2021. Tra queste, ci sarà una propensione per le vacanze all’aria aperta, all’insegna della lentezza e della sostenibilità.

Per il 2021 i viaggiatori saranno più inclini a prenotare vacanze en plein air: il “richiamo della natura” si farà più forte anche per chi di solito ama scoprire nuove città e le esperienze all’aperto avranno grande rilievo, a maggior ragione se in grandi spazi incontaminati, dove mantenere le distanze sarà più semplice.

Dopo la pendemia, l’altro trend destinato a prendere piede è quello dei viaggi sostenibili e uno dei modi per sposare in pieno questa tendenza è viaggiare in treno. Non a caso il Parlamento Europeo ha deciso di nominare il 2021 come Anno Europeo delle Ferrovie, con lo scopo di promuovere le ferrovie quale modo di trasporto sostenibile, innovativo e sicuro. Una recente indagine condotta da Eumetra per conto di Trainline evidenzia come il 76% degli italiani raccomanderebbe un viaggio in treno, descrivendolo in termini qualitativi come “confortevole” (47%), “ecosostenibile” (53%) e “facile da prenotare” (58%)3.

La dimestichezza acquisita con la tecnologia nel 2020 porterà i viaggiatori ad avvalersi sempre di più di app di viaggio, come evidenziato dalla ricerca commissionata da Trainline in questo particolare periodo: il 61% degli italiani ha utilizzato app di viaggio per gestire i propri spostamenti. Tra questi, quasi tutti (98%) hanno affermato che l’utilizzo di app li ha fatti sentire più sicuri negli spostamenti e il 68% ha affermato che è stato più facile verificare modifiche nel proprio itinerario. Le app hanno inoltre favorito i viaggi contactless: il 35% ha affermato che disporre di biglietti digitali sul proprio smartphone ha permesso di evitare contatti con persone o emettitrici di biglietti cartacei.

Tra le altre tendenze per il 2021, rimarrà la voglia di scoprire le peculiarità storiche, artistiche, culinarie e paesaggistiche dell’Italia, andando alla ricerca di sistemazioni vicine a casa, ma che permettano di “staccare la spina”. D’altronde, pur essendo il 72esimo paese per superficie e il 23esimo per popolazione al mondo, l’Italia conta il maggior numero di siti dichiarati patrimonio dell’umanità dall’Unesco, ben 55, molti dei quali raggiungibili in treno.

Il turismo lento, che va a braccetto con il turismo sostenibile, sarà un trend in crescita nel 2021. Una modalità di viaggio, in Italia e Europa, perfettamente in linea con questo trend è quella dei treni notturni: mezzi comodi e al passo dei tempi che già prima della pandemia hanno riscontrato un incremento di preferenza da parte dei viaggiatori6 e che per natura permettono di evitare assembramenti anche durante gli spostamenti grazie alla prenotazione di cuccette.

 

Tags:

Potrebbe interessarti