Norwegian: “C’è un continuo dialogo  internazionale. Presto la ripartenza”

“C’è un dialogo internazionale continuo tra tutte le parti interessate, a livello di governo, porto e compagnia di crociere, e sono ottimista che saremo in grado di annunciare presto la ripartenza del settore a livello globale”. Parola di Kevin Bubolz, managing director Europe di Norwegian Cruise Line. Se non sarà possibile per il 2021 tornare ai livelli pre-Covid ed è “troppo presto per fare una proiezione realistica – prosegue Bubolz -, le persone vogliono viaggiare e probabilmente inizieranno a tornare più velocemente di quanto molti pensano, non appena ci sarà una chiara prospettiva sulla fine della pandemia o almeno sul suo controllo. Ciò potrebbe ad esempio succedere – ipotizza il manager – con l'arrivo dei vaccini. Noi e i nostri partner italiani nelle agenzie di viaggio, nei porti e nelle aziende turistiche stiamo lavorando per essere pronti per quel momento”. E quali sono i target per il nostro Paese? “Stiamo ancora lavorando ai dettagli e speriamo di poter annunciare presto il nostro piano di riavvio – risponde Bubolz -. Il nostro focus per il mercato italiano sarà, quindi, l'estate 2021”. Frattanto la compagnia ha annunciato l’estensione della sospensione delle crociere, già precedentemente comunicata. La sospensione ora include tutti i viaggi di Norwegian Cruise Line con imbarco dall'1 gennaio al 28 febbraio e alcune crociere a marzo 2021 e tutti i viaggi su Oceania Cruises e Regent Seven Seas Cruises con imbarco tra il 1° gennaio fino al 31 marzo 2021. Le sei navi Leonardo, invece, ordinate al cantiere Fincantieri, saranno consegnate come previsto tra il 2022 e il 2027.
A delineare l’andamento della domanda è Francesco Paradisi, business development manager Italy: “Al momento stiamo registrando ottime prenotazioni per le crociere del 2022 e del 2023, anche per molti itinerari a lungo raggio – spiega Paradisi -. Gli ospiti sono indubbiamente fiduciosi di prenotare le vacanze come di consueto, per date di navigazione più lontane”. Norwegian Cruise Line, ha, infatti, lanciato con grande anticipo i suoi itinerari per il 2023 presentando una gamma che va dalla navigazione tra le isole caraibiche all'osservazione dei ghiacciai dell'Alaska e all’esplorazione dell’Europa.
I nuovi viaggi includono novità come Nessebar, in Bulgaria, dove la compagnia farà tappa per la prima volta a bordo della Norwegian Jade negli itinerari “Extraordinary Journeys” sul Mediterraneo e Mar Nero, il debutto della Norwegian Bliss al Royal Naval Dockyard, durante il suo viaggio di andata e ritorno di sette giorni alle Bermuda da New York e il primo scalo della Norwegian Jade a Bodrum (Turchia) e Paros (Grecia) nel suo viaggio di andata e ritorno di sette giorni dal Pireo di Atene. Quanto al Mediterraneo, Ncl ha schedulato crociere da 5 a 11 giorni da maggio a ottobre con la Norwegian Breakaway, la Norwegian Epic, la Norwegian Gem e la Norwegian Jade, mentre per il Nord Europa ci saranno i viaggi di nove giorni di andata e ritorno nel Baltico della Norwegian Getaway da Copenaghen (Danimarca), che prevedono un pernottamento a San Pietroburgo (Russia), e scali a Warnemünde; Tallinn, Stoccolma e Helsinki. Per il lungo raggio dall'Europa le destinazioni della compagnia saranno Bermuda, Alaska, Bahamas, Caraibi, Canada e New England.
Ma quali sono, invece, le prospettive per il prossimo anno? “Per il 2021 stiamo assistendo a un aumento della domanda di crociere in partenza dal terzo trimestre in poi: gli itinerari in Europa sono chiaramente i preferiti – sostiene il manager -. Le prenotazioni tra il 4° trimestre 2020 e il 2° trimestre 2021 sono più difficili. In generale, ci aspettiamo un maggior numero di prenotazioni sotto data da ora fino alla fine dell’anno prossimo”. Un unico neo è rappresentato dalle escursioni a terra: “Non sono ancora molto prenotate, perché gli ospiti vogliono aspettare e vedere come evolverà esattamente la situazione da adesso alla loro crociera dell’anno prossimo”. In generale, la compagnia registra “una domanda crescente per le crociere in tutta Europa – analizza Paradisi -. In Italia, i nostri itinerari più prenotati sono per le crociere dell'estate 2021”.
Diverse le azioni in cantiere per il trade: “Stiamo utilizzando questa pausa temporanea delle nostre crociere per lavorare anche ad alcune nuove iniziative interessanti per i nostri partner di viaggio, come parte della nostra filosofia ‘Partners First’ – sottolinea Paradisi -. Per esempio una nuo-va piattaforma per le prenotazioni di crociere con volo, che fornirà agli agenti una maggiore varietà di opzioni di collegamenti aerei e uno shop unico per il booking di pacchetti di volo”.
Non solo: si sta lavorando anche a  “un nuovo portale per gli agenti di viaggio, che fungerà da hub centrale di informazioni e dettagli per i partner di Ncl, fornendo loro materiale prezioso sulla compagnia, accesso a una grande varietà di corsi di formazione, webinar e molto altro” .
Nuova anche la docuserie “Embark – The Series”, che invita i partner e i loro clienti “a seguirci mentre noi prepariamo la nostra tanto attesa ripartenza – aggiunge il manager -. La serie inizia con ‘Embark Ncl Spotlight Series’, due episodi che mostrano l'iconico intrattenimento del calibro di Broadway e West End trovato della nostra flotta”. Gli agenti e i loro ospiti possono vedere gli episodi on demand sul sito della compagnia. 

Tags: ,

Potrebbe interessarti