Tripadvisor si apre ai consulenti di viaggio

Tripadvisor si apre ad una nuova nicchia di mercato e fa il suo ingresso nel mondo dei travel designer. La mossa si chiama Reco e l'idea è quella di mettere in contatto i potenziali clienti che richiedono servizi più personalizzati con i consulenti di viaggio, scrive Preferente.

La nuova piattaforma, che è appena entrata in funzione, fungerà da collegamento tra "i viaggiatori che vogliono pianificare esperienze di vacanza indimenticabili progettate su misura con esperti di fiducia", spiega la stessa società. Al momento, collabora con più di 300 travel designer esperti di Stati Uniti "la cui esperienza abbraccia più di 100 Paesi".

Come funziona Reco

Quanto al funzionamento di Reco è presto detto, gli utenti devono inserire dettagli e preferenze sul viaggio che desiderano fare, come destinazioni, date e durata; tipo di viaggio (solitario, anniversario o vacanza in famiglia, ecc.); numero di viaggiatori e budget. Reco li metterà subito in contatto con una selezione di consulenti.

Dopo una conversazione iniziale tramite scambio di messaggi all'interno della piattaforma, l'utente dovrà pagare una quota di 199 dollari affinché l'esperto inizi a progettare l'itinerario personalizzato (i collaboratori ricevono il 25%, fa presente la fonte). Oltre a favorire il contatto, Reco conserva tutte le informazioni relative al viaggio e consente di apportare eventuali modifiche o richiedere la cancellazione.

A quanto si legge, al momento la nuova piattaforma è disponibile solo per i residenti negli Stati Uniti. Tuttavia, il piano di Tripadvisor è avviare un processo di espansione in altri mercati nei prossimi mesi. Dal canto suo Brad Soroca, vice president of marketing di Tripadvisor, osserva che "questo tipo di servizio personalizzato era necessario prima della pandemia e ancora di più lo è oggi, visto lo stato di incertezza che c'è. Dato l'impatto della pandemia globale, avvicinare i viaggiatori a un travel designer esperto darà loro fiducia", conclude il manager. 

Tripadvisor fa quindi il suo ingresso in questo comparto della filiera turistica che esiste da anni, ma che mai come ora sta avendo risalto ed attenzione da parte del mercato. E' avvenuto in questi ultimi mesi in Italia e adesso sta avvenendo in altre parti del mondo, in questo caso il lancio riguarda il mercato americano. La formula del consulente di viaggi, tavel designer, Pta o Personal Voyager, così come la si voglia chiamare con i suoi tanti nomi, conquista terreno, complici più fattori a cui la pandemia ha dato una accelerata. Lato consumatori, viene detto perchè c'è un bisogno maggiore di sicurezza e lato adv perché è in atto una conversione del business verso la vendita pura. 

Tags:

Potrebbe interessarti