Trapani Birgi riparte con Albastar e Tayaranjet

Dopo il periodo di stop and go, causato dall'emergenza sanitaria che ha drasticamente ridotto il traffico aereo in tutto il mondo, la continuità territoriale, prevista per i primi giorni di novembre, riparte da oggi dall’Aeroporto di Trapani Birgi, con le rotte operate dalle compagnie aeree Tayaranjet per Ancona, Perugia e Trieste e Albastar per Brindisi, Napoli e Parma.

Enac ha inviato alle compagnie aggiudicatarie delle rotte, l'atto aggiuntivo allo schema di convenzione per i prossimi tre anni, che fissa la nuova partenza, dopo i primi due differimenti legati all'emergenza sanitaria e alla scarsità di prenotazioni.

Da ieri sono iniziati nell’aeroscalo i tamponi gratuiti anti Covid-19 su tutti i passeggeri in arrivo da tutte le destinazioni, effettuati dall’Asp di Trapani.

Il primo volo interessato è quello del pomeriggio di Albastar da Cuneo. “Come sempre – afferma il presidente Salvatore Ombra – in aeroporto sarà tutto pronto e ben coordinato per adempiere alla nuova procedura, d’intesa con le autorità sanitarie. Riguardo alla continuità territoriale, speriamo che non debbano esserci nuove interruzioni”.

Da oggi Tayaranjet ha dato l’avvio ai voli sulla continuità territoriale dall’aeroporto di Trapani Birgi per Ancona, Perugia, Trieste e viceversa, con due frequenze settimanali. È prevista una tariffa speciale per gli operatori sanitari, medici, infermieri, assistenti paramedici, in viaggio per motivi lavorativi inerenti alla fase emergenziale.

Anche Albastar inizia oggi i voli  verso Brindisi, Napoli e Parma in continuità territoriale. Le destinazioni si aggiungono alla programmazione di linea che il vettore ha già in partenza da Trapani Birgi, ovvero Roma, Milano Malpensa e Cuneo.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti