Iberia firma l’acquisto di Air Europa per 500 milioni di euro

Dopo più di un anno di trattative, Iberia e International Airlines Group (Iag), il gruppo a cui appartiene la compagnia aerea spagnola, hanno firmato l'acquisto di Air Europa per 500 milioni di euro. L'operazione, che potrebbe concludersi nella seconda metà del 2021, prevede la metà dell'importo inizialmente concordato a causa dell'impatto della pandemia.

Iag aveva annunciato a novembre 2019 che avrebbe acquistato la compagnia aerea del gruppo Globalia per 1.000 milioni di euro, ma lo scoppio del Covid-19 ha modificato l'accordo iniziale. Il crollo del traffico aereo dovuto a limitazioni della mobilità ha svalutato il prezzo stabilito per l'acquisto. Il 18 dicembre, entrambe le parti hanno annunciato un nuovo accordo, che prevedeva la metà della cifra originaria. Iberia ha accettato di pagare 500 milioni perché Iag ha scontato dal prezzo iniziale i due prestiti di 475 milioni di euro concessi dalla Sociedad Estatal de Participaciones Industriales (Sepi).
Inizialmente, Iag aveva proposto di pagare questo importo in azioni della stessa compagnia aerea, che gli Hidalgo non avrebbero potuto vendere in cinque anni, ma le parti successivamente hanno accettato un pagamento differito fino al sesto anniversario del completamento dell'acquisizione.

Il nuovo accordo è stato descritto da Iberia come "una buona notizia per le due compagnie aeree, i loro dipendenti, clienti e azionisti, e anche per l'intera società spagnola", poiché consentirà a entrambi i vettori "di uscire più velocemente e più forti dalla situazione attuale causata dal Covid". Inoltre, aggiungono le stesse fonti, avranno più capacità per far fronte "agli impegni finanziari acquisiti durante la pandemia, come i crediti Ico e gli aiuti concessi dallo Stato ad Air Europa". Allo stesso modo, l'accordo rafforza l'hub di Madrid in modo che, secondo Iberia, "possa espandersi e competere meglio con i suoi rivali europei, le cui principali compagnie aeree hanno ricevuto miliardi di dollari in aiuti dai rispettivi governi". Iberia e Iag dimostrano con questo accordo, nelle parole del ceo di Iag, Luis Gallego, "la loro capacità di riprendersi per affrontare la crisi più profonda nella storia dell'aviazione. Far parte di un grande gruppo è la migliore garanzia per superare il le attuali sfide del mercato che andranno a vantaggio anche di Air Europa una volta completata la transazione".

Da parte sua, Javier Hidalgo, ceo di Globalia, ha affermato che il contratto di acquisto rappresenta "un grande sforzo da parte di tutti ed è il modo migliore per recuperare turismo, i trasporti in Spagna e l'hub di Madrid". L'operazione, che secondo Iberia consente di creare un operatore con una dimensione "significativa e più resiliente" per "navigare nella situazione attuale" è soggetta ad approvazione dalla Commissione Europea e all’accordo con Sepi.
 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti