Idee per Viaggiare e la via della trasparenza

Da sempre molto attenta alla relazione con le agenzie di viaggio partner, Idee per Viaggiare in questa fase sceglie la strada della piena trasparenza sugli aspetti commerciali, laddove intenti ed obiettivi diventino comuni.

“La situazione dell’ultimo periodo non poteva non vederci al fianco della distribuzione – ha dichiarato il direttore generale Fabio Savelloni – e le nostre politiche sono andate nella direzione di un supporto concreto con un assortimento contrattuale che non solo ha garantito le condizioni che le agenzie si erano guadagnate nel 2019, ma tendenzialmente è andato ulteriormente a migliorarle, consapevoli dell’importanza che le agenzie di viaggio ricoprono per tutto il nostro comparto. Per quanto l’aspetto commissionale sia un elemento importante per loro – ha spiegato Savelloni – noi puntiamo da diverso tempo ad una relazione che sia condita da diverse altre cose, tra cui servizi, strumenti ed assistenza. Di fatto, un supporto più allargato”.

Una filosofia che guarda al 2022

Questa filosofia l’operatore la manterrà fino al 2022, ci dice il manager, considerando che gli accordi nuovi o rinnovati in questa fase, potranno essere misurati solo tra qualche tempo. Sul fronte del pricing, si sa, il loro è un prodotto dinamico e sartoriale, dove la dimensione dell’offerta è data molto dai dettagli e dai servizi complementari che accompagnano l’esperienza di viaggio: “Io ritengo la nostra offerta posizionata in modo altamente competitivo e l’attenzione che le agenzie ci rivolgono ne è la conferma – ha detto Fabio Savelloni che si è espresso anche sul tema advance booking -. Per la tipologia del prodotto il nostro mercato è da sempre composto in grande percentuale da prenotazioni anticipate. A questo, si aggiungono adesso policy di annullamento che consentono di tutelare e garantire la giusta serenità a chi intende prenotare con il dovuto anticipo la propria vacanza”.

Alessandra Tesan

Tags:

Potrebbe interessarti