Federalberghi Campania: “Vaccinare operatori del turismo entro maggio”

Vaccinare tutti gli operatori entro l’estate e riservare una quota dei fondi europei al turismo sono misure indispensabili per rilanciare che produce il 15% del Pil nazionale e regionale: l’impegno delle regioni va in questa direzione e questo è un segnale positivo”. E’ questo il pensiero di Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Campania, a proposito della duplice iniziativa avviata dalla Commissione speciale per il turismo e l’industria alberghiera della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

In due note a firma del coordinatore Daniele D’Amario, l’organo ha chiesto alla Conferenza Stato-Regioni di sostenere l’avvio di un programma vaccinale anti-Covid che consenta agli operatori del turismo di essere immunizzati entro il mese di aprile o maggio. In più, la Commissione speciale ha proposto di destinare al settore turistico almeno il 20% dei fondi europei Fesr e Fse attraverso la costituzione, a livello nazionale, di un’apposita quota di riserva.

"Vaccinare gli operatori entro l’estate permetterebbe di lanciare un messaggio positivo ai turisti che potrebbero scegliere di trascorrere le vacanze in Italia in completa sicurezza – prosegue Iaccarino –. Altrettanto importante sarebbe riservare una quota dei fondi europei al turismo che, per riprendersi dalla pandemia, necessità di una forte azione di promozione e rinnovamento. Siamo felici che la regione Campania abbia aderito a questa iniziativa e, nel ringraziarlo, chiediamo al presidente Vincenzo De Luca di spingere affinché le misure proposte vengano rapidamente approvate".

Tags:

Potrebbe interessarti