Lufthansa, emissione di bond per aumentare la liquidità

Lufthansa ha lanciato una nuova emissione di bond, questa volta per 1,6 miliardi di euro per aumentare la sua liquidità e rimanere solvente durante questo periodo di difficoltà nel settore dell'aviazione, come molte altre compagnie in tutto il mondo che hanno avuto accesso a una varietà di strumenti finanziari per sostenere i loro bilanci, oltre ad accedere a prestiti governativi e alla vendita e leaseback di aerei. Il vettore tedesco ha visto il suo traffico passeggeri ridotto notevolmente a causa dei lockdown e delle restrizioni di viaggio, con un conseguente calo delle entrate.

Secondo Lufthansa, ogni bond è stata venduto al prezzo di 100.000 euro e collocato in due tranche con una durata di quattro e sette anni, rispettivamente. La prima tranche quadriennale scade l'11 febbraio 2025 e ha un volume di 750 milioni di euro, con un interesse del 2,875% annuo. La tranche settennale scade l'11 febbraio 2028. I bond hanno un volume di 850 milioni di euro con un tasso di interesse annuo del 3,75%.

L'ulteriore raccolta di fondi permetterà alla compagnia tedesca di rimborsare un prestito avuto dalla banca di sviluppo statale tedesca KfW, come concordato contrattualmente come parte delle misure di stabilizzazione dello scorso giugno. Il miliardo di euro di prestiti sarà rimborsato prima del previsto, liberando gli aerei messi in garanzia in primo luogo.

Lufthansa ha assicurato il rifinanziamento di tutte le sue passività finanziarie di circa 2,6 miliardi di euro con scadenza nel 2021. Remco Steenbergen, direttore finanziario di Deutsche Lufthansa, ha commentato che il successo del collocamento delle obbligazioni permetterà di rimborsare l'intero prestito KfW.

Per quanto riguarda la sua attuale posizione di cassa, Lufthansa ha detto che al 30 settembre, il gruppo nel suo complesso aveva liquidità e disponibilità per 10,1 miliardi di euro.

 

Tags:

Potrebbe interessarti