Lusso: cinque chiavi per essere vincenti in tempi di crisi

Il settore del lusso ha sperimentato nel 2020 una caduta più forte rispetto alla crisi del 2009, che ha portato a un calo del 25% delle vendite. Tuttavia, le previsioni dell'ultimo rapporto della società di consulenza Bain & Company stimano che quest'anno il mercato recupererà almeno il 50% della perdita di profitti subita nel 2020. L'agenzia specializzata Luxurycomm ha definito quali sono le cinque chiavi per essere vincenti in tempo di crisi.

La grande sfida dei marchi di lusso è quella di riuscire a resistere nel tempo e posizionarsi come grandi brand nelle rispettive categorie attraverso strategie combinate di innovazione – offrire e sorprendere con nuovi prodotti -, che dovrebbero renderli "desiderabili" con potenti campagne di comunicazione e marketing. Il segmento luxury in regioni come il Medio Oriente sarà tra i primi a riprendersi, secondo un recente sondaggio condotto da YouGov per Arabian Travel Market.

Le cinque chiavi elencate da Luxurycomm sono le seguenti:

1.- Migliorare l'identità del marchio per distinguersi dalla concorrenza e condividere un dialogo basato sul valore con i clienti.

2.- Trovare e consolidare un equilibrio tra tradizione e innovazione, mantenendo l'esclusività senza trascurare le vendite e i profitti.

3.- Essere economicamente efficienti nella politica dei costi investendo in ricerca, sviluppo e innovazione per sorprendere i clienti, rafforzando l’immagine di marca attraverso solide strategie di comunicazione e marketing, al fine di costruire forti legami emotivi con i loro clienti e renderli fedeli ai propri prodotti.

4.- Stabilire strategie di innovazione coerenti e allineate con le campagne di comunicazione e marketing, poiché in entrambi i casi la percezione dell’esclusività è fondamentale.

5.- I marchi di lusso hanno capito che devono partecipare e attivare nuovi canali di comunicazione per raggiungere i consumatori più giovani, come la generazione Y e Z. Per fare questo hanno bisogno di diversificare con opzioni quasi infinite nei formati di comunicazione. Devono generare costantemente contenuti per rimanere connessi e sorprendere i clienti, adattando questi contenuti alle diverse piattaforme (proprie reti sociali o ambasciatori del marchio, media online, blog, podcast, media offline, ecc.) Dovranno anche diversificare i loro canali di vendita attraverso piattaforme digitali esterne e l'e-commerce diventerà sempre più importante considerato l'aumento degli acquisti online durante la pandemia.

Creare un nuovo marchio di lusso oggi?
In Luxurycomm ci si è chiesti anche se è possibile e realistico creare un nuovo marchio di lusso oggi. A differenza del passato, la digitalizzazione del settore, i social network e l'e-commerce hanno ampiamente distrutto le barriere all’ingresso in un settore che era molto elitario.

I valori che costituivano in precedenza l'identità unica dei marchi di lusso, come la tradizione, l'artigianato e l'esclusività, vengono reinterpretati da nuovi concetti come la sostenibilità, l'innovazione, la disruption, la digitalizzazione e il cobranding.

Tags: ,

Potrebbe interessarti