Albarella lancia l’iniziativa Palestre all’aperto

Porte aperte a tutti i centri fitness del territorio per ripartire in sicurezza

Albarella apre la stagione del 2021 lanciando un messaggio di solidarietà e vicinanza verso le palestre. Nei primi due fine settimana di maggio (1-2 e 8-9 maggio), infatti, le porte dell’Isola nel cuore del Delta del Po saranno aperte alle palestre del territorio per poter tornare a svolgere attività fisica all’aperto e in sicurezza dopo un lungo periodo di stop, utilizzando gli spazi e l’attrezzatura di Albarella e attrezzature messe a disposizione dal partner tecnico Triform.

Un modo per ribadire l’interesse a investire costantemente nello sport all’aperto da parte dell’Isola e per allungare la mano alle attività che durante l’inverno sono state chiuse, dando modo agli iscritti e ai partner tecnici di tornare a trovarsi per allenarsi in sicurezza.

L’iniziativa si chiamerà proprio “Palestre all’aperto”. Sono molti infatti gli spazi dove le palestre e i loro iscritti potranno praticare attività sportive, dando vita a dei veri e propri weekend dedicati al fitness e al wellness. Dal percorso vita per il running attrezzato con vari ostacoli di diversa difficoltà, al box dotato di attrezzatura per l’allenamento funzionale, dalla palestra del centro sportivo alla spiaggia, dal campo da calcio alle piscine. Il tutto inserito in un contesto naturale garanzia di sicurezza e distanziamento fisico, grazie ad ampi spazi immersi nel verde del Delta del Po e accesso controllato per ogni visitatore dell’Isola.

Sono molte le palestre della provincia di Padova e Rovigo che hanno già aderito con entusiasmo all’iniziativa, trasformando così i weekend primaverili dell’Isola in un’occasione di ritrovo e ripartenza per gli amanti del fitness e del wellness.
“La nostra attenzione per il mondo dello sport vuole essere sempre maggiore – spiega Mauro Rosatti, direttore di Albarella -. Per questo abbiamo pensato a questi eventi in collaborazioni con le palestre, tra le attività che sono state più colpite dalla pandemia. Insieme torneremo a fare uno sport sicuro e a contatto con la natura unica della nostra isola”.