Fiavet Emilia Romagna e Marche non teme il confronto

L’associazione ha incontrato adv e t.o.  del territorio regionale, associati e non. Riflessioni, suggerimenti e proposte emersi saranno sintetizzati in una proposta programmatica

Fiavet Emilia-Romagna e Marche ha incontrato tutte le agenzie di viaggi e tour operator del territorio regionale, associati e non, durante i dieci incontri virtuali, articolati a carattere provinciale, che erano stati precedentemente annunciati.

Gli incontri hanno visto il delegato provinciale Fiavet, il neosegretario generale ed il presidente dell’associazione coordinare gli interventi dei partecipanti, all’insegna del confronto e della condivisione, mettendo al centro le loro opinioni e proposte.

“In questi giorni abbiamo avuto la possibilità di incontrare quasi 200 agenti di viaggi, associati e non, che ci hanno accompagnato nei dieci incontri territoriali, dedicandoci il loro tempo e partecipando attivamente al dibattito, contribuendo con idee, visioni, proposte e a volte, anche critiche”, commenta il presidente Massimo Caravita.

Numerosi i temi affrontati, come evidenziato da Caravita, il confronto è stato “sul ruolo della nostra associazione a livello nazionale e regionale; abbiamo discusso delle strategie da adottare e delle misure urgenti per la salvaguardia e il rilancio delle nostre aziende. Non sono mancate riflessioni e mal di pancia, per esempio, sui mali atavici della nostra categoria, come l’abusivismo che la pandemia ha solo momentaneamente smorzato, ma non debellato. E molto altro di più che sarà sintetizzato in una proposta programmatica che diventerà tema di discussione nel prossimo Consiglio direttivo”, annuncia il presidente, che ha ringraziato “tutti gli associati, i delegati provinciali per il contributo e il Consiglio direttivo che ha voluto, promosso e partecipato a tutti gli incontri”.

A detta di Caravita “il successo di questa iniziativa è la dimostrazione che nel settore della distribuzione turistica e dell’associazionismo, Fiavet è rimasta un punto fermo per tutta la categoria, mantenendo fede a quella che è la sua mission da oltre sessant’anni: la tutela e la rappresentanza delle agenzie di viaggio e tour operator”, conclude il presidente.

Tags: ,

Potrebbe interessarti