Costa: arriva il “laboratorio mobile” per test Covid-19

Costa Crociere e Dante Labs, azienda italiana della genomica e provider di test Covid-19, lanciano il “laboratorio mobile” per test Covid-19, un nuovo servizio che rafforzerà ulteriormente le procedure di sicurezza previste per il rientro in servizio delle navi Costa.

Si tratta di una rete di laboratori mobili su furgoni, che saranno impiegati per effettuare i tamponi molecolari direttamente nei porti di partenza della compagnia. I mezzi, denominati “Dante mobile”, sono dotati di tutto il necessario per eseguire i tamponi. L’autonomia energetica, garantita da un gruppo elettrogeno che alimenta delle batterie agli ioni di litio, permette a ogni laboratorio mobile di analizzare sino a 1000 campioni al giorno senza utilizzo di fonti energetiche esterne, mentre l’invio dei risultati avviene attraverso la connessione alle reti mobili di ultima generazione.

I “Dante mobile” saranno già operativi il 27 marzo, nel porto di Savona, per effettuare test Covid-19 pre-imbarco agli ospiti di Costa Smeralda, la prima nave della flotta Costa che riprenderà il mare, offrendo crociere dedicate interamente all’Italia.

Grazie a questa innovazione, che sarà disponibile non solo a Savona, ma in tutti i principali porti di imbarco della navi del gruppo, Costa Crociere renderà ancora più efficaci le misure di sicurezza previste dal Costa Safety Protocol. Una delle misure principali del protocollo prevede test antigenico per tutti gli ospiti prima dell’imbarco, che in caso di positività viene verificato attraverso un ulteriore test molecolare. Per quanto riguarda l’equipaggio, sono previsti test molecolari, eseguiti sia prima dell’imbarco, sia regolarmente durante tutto il periodo di permanenza a bordo. Grazie ai nuovi laboratori mobili, i test molecolari potranno essere effettuati in maniera ancora più rapida e sicura.

Altre misure incluse nel protocollo Costa riguardano il controllo della temperatura ogni volta che si scende e si rientra in nave, visite delle destinazioni solo con escursioni protette, distanziamento fisico a bordo e nei terminal, riduzione del numero di passeggeri, nuove modalità di fruizione dei servizi di bordo, potenziamento della sanificazione e dei servizi medici, utilizzo della mascherina protettiva quando necessario.

 

 

Tags:

Potrebbe interessarti