Al Marco Polo la base dei primi Airbus di Volotea

Volotea consolida i suoi investimenti all’aeroporto di Venezia: a partire dale prossime settimane, infatti, faranno base al Marco Polo i primi Airbus A320 della compagnia in Europa. Con una capienza di 180 posti, i tre nuovi aeromobili consentiranno al vettore di aumentare la propria capacità di trasporto passeggeri del 15% per ogni volo.

Un’operazione che si colloca nel piano di sviluppo intrapreso da Volotea, recentemente diventata compagnia 100% Airbus. Il vettore, che poche settimane fa ha annunciato l’avvio di una nuova rotta da Venezia verso Minorca, baserà nei periodi di più intenso traffico un minimo di tre aeromobili presso lo scalo, superando del 9% il volume di posti in vendita durante l’estate 2019.

Con una flotta costituita esclusivamente da macchine di un solo produttore, Volotea beneficerà di vantaggi come una sola licenza per piloti, costi di manutenzione più bassi del 20-25% rispetto ai precedenti Boeing 717, programmazione semplificata, monitoraggio e audit più facili in tutte le aree.

“Siamo entusiasti di dare il benvenuto a questi nuovi aeromobili al Marco Polo che sigillano un ulteriore rafforzamento tra Volotea, Venezia e tutto il Veneto. -ha affermato Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea– L’avvio delle operazioni con i nuovi aerei, oltre a permetterci di trasportare un numero maggiore di passeggeri verso destinazioni ancora più distanti. L’A320 è un velivolo eccellente molto diffuso sul mercato, ideale per uno sviluppo a lungo termine nostra flotta nostra”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti