Klm: cresce la flotta a basso impatto ambientale

Pochi giorni fa è atterrato all’aeroporto di Amsterdam Schiphol il primo Embraer 195-E2 proveniente dagli stabilimenti Embraer in Brasile. Klm ha ordinato 25 nuovi aeromobili di questo tipo e, già nel corso del 2021, 7 entreranno a far parte della flotta di Klm Cityhopper.

Il rinnovo della flotta costituisce un elemento fondamentale per ridurre drasticamente l’impatto ambientale della compagnia, questo nuovo velivolo, rispetto all’Embraer 190, utilizza il 9% in meno di carburante, emette il 31% in meno di CO2 per passeggero e riduce del 63% l’inquinamento acustico.

L’aereo, il più grande della flotta Klm Cityhopper composta da 32 Embraer 190 e 17 Embraer 175, può trasportare 132 passeggeri. Oltre al rumore notevolmente ridotto in cabina, i passeggeri possono godere di una speciale illuminazione, sedili ergonomici, spazio extra per le gambe, connessione Usb e cappelliere più grandi.

Il nuovo velivolo è entrato in funzione il 1° marzo sulla rotta Amsterdam-Varsavia. Prima dell’inizio del programma estivo, Klm Cityhopper avrà in funzione quattro nuovi 195-E2. Ad oggi è composta da 50 aeromobili. Altri sei aeromobili seguiranno quest’anno, mentre i restanti 18 verranno consegnati negli anni a venire. Klm ha un’opzione per altri 10 195-E2.

Tags:

Potrebbe interessarti