Alitalia, estesi al 28 ottobre i voli in continuità territoriale da e per la Sardegna

Alitalia rinnova la sua offerta di voli in continuità territoriale da Roma e Milano verso Alghero, Cagliari e Olbia e viceversa, per volare fino al 28 ottobre 2021. Il vettore garantisce quindi voli giornalieri con la Sardegna su tutte le sei rotte in continuità territoriale dai tre aeroporti sardi: Cagliari-Roma Fiumicino, Cagliari-Milano Linate, Olbia-Roma Fiumicino, Olbia-Milano Linate, Alghero-Roma Fiumicino, Alghero-Milano Linate.

Per quanto riguarda il regime tariffario, fino al 14 giugno 2021 sarà in vigore un’unica tariffa per i voli diretti, sia per residenti sia per non residenti in Sardegna. Dal 15 giugno al 15 settembre saranno invece disponibili due diversi schemi tariffari, uno per i residenti e l’altro per i non residenti nell’isola. Dal 16 settembre al 28 ottobre, tornerà valida la tariffa unica sui voli diretti.

Su tutti i voli tra la Sardegna e Roma e Milano nel prezzo del biglietto è compreso il trasporto di 3 bagagli, due in cabina – un bagaglio con un peso fino a 8 Kg ed una piccola borsa – ed un bagaglio grande da stiva con un peso fino a 23 kg. Inoltre, la scelta del posto a bordo è totalmente gratuita.

Relativamente all’offerta di collegamenti, in dettaglio, sulla rotta Cagliari-Roma si passerà dagli attuali 8 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 10 servizi giornalieri nel mese di giugno, a 16 voli al giorno nei mesi di luglio e agosto, 14 a settembre e 12 nel mese di ottobre. Sulla Cagliari-Milano il numero delle frequenze crescerà dagli attuali 6 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 8 servizi giornalieri nel mese di giugno, 16 voli al giorno nei mesi di luglio e agosto, 14 a settembre e 8 nel mese di ottobre.

Sulla tratta Alghero-Roma, l’offerta di servizi aerei crescerà dagli attuali 4 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 6 servizi giornalieri a luglio, agosto e settembre; a ottobre saranno operativi 4 voli giornalieri. Sulla Alghero-Milano si passerà dagli attuali 2 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 4 voli giornalieri a giugno, 6 a luglio e ad agosto; nei mesi di settembre e ottobre saranno attivi su questa rotta 4 servizi giornalieri.

Fra Olbia e Roma il numero dei voli sarà incrementato dagli attuali 4 servizi giornalieri (fra andate e ritorni) a 8 voli al giorno a luglio, 10 ad agosto e 6 a settembre; a ottobre saranno operativi 4 servizi giornalieri. Sulla rotta Olbia-Milano, Alitalia ha previsto un aumento dei voli giornalieri dagli attuali 4 (fa andate e ritorni) a 6 servizi al giorno nel mese di giugno, 10 a luglio,12 ad agosto; a settembre saranno garantiti 8 voli quotidiani e a ottobre 4.

Il vettore sarà sempre in stretto contatto con la Regione Sardegna per verificare l’andamento delle prenotazioni ed eventualmente aggiungere ulteriori voli nel caso si manifestasse una ripresa della domanda tale da giustificare un numero superiore di servizi giornalieri. In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri Hepa e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile.

Sul fronte istituzionale, frattanto, il governo Draghi ha espresso la sua posizione fin dall’inizio: neanche un euro in più, devono bastare i 3 miliardi destinati alla capitalizzazione della newco Ita e le risorse stanziate per la cassa integrazione fino a settembre. Ora però, riporta La Stampa, la Filt-Cgil alza la voce in direzione contraria: “Il quadro in queste settimane è cambiato – dice il segretario Fabrizio Cuscito -. L’Italia è tornata quasi tutta in zona rossa e così la ripresa dei voli si allontana. Se giustamente si pensa a ristori per tutti i settori, perché quello aereo dovrebbe essere escluso? Nel 2020 erano stati previsti aiuti, ora si dovrebbe fare altrettanto per tutte le compagnie e quindi anche per Alitalia”. La richiesta è arrivata alla vigilia del vertice tra il governo italiano – con i ministri Giancarlo Giorgetti, Enrico Giovannini e Daniele Franco – e la commissione europea, rappresentata da Margrethe Vestager. Nel corso della settimana c’è stata una fitta serie di incontri a distanza tra le strutture tecniche del governo e di Bruxelles, che insiste nel chiedere discontinuità tra vecchia e nuova compagnia prima di dare il via libera al piano di rilancio.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti