Alla Ca’ Foscari la laurea in Hospitality, Innovation and e-Tourism

Per formare i professionisti in grado di gestire le sfide dell’ospitalità nel mondo post-Covid-19 e la digitalizzazione del settore (e-Tourism), nasce in Italia la prima laurea triennale in Hospitality, Innovation and e-Tourism. Interamente in inglese, con 50 posti dei quali 5 per studenti extra-europei, il corso di laurea è proposto dall’Università Ca’ Foscari Venezia in collaborazione con la Scuola Italiana di Ospitalità, promossa da Cdp e dal gruppo Th Resorts.

“L’informatica è al centro della trasformazione del turismo perché è tra i settori nei quali l’impatto della digitalizzazione è stato e sarà più forte -spiega Salvatore Orlando, direttore del dipartimento di scienze ambientali, informatica e statistica di Ca’ Foscari- basti pensare alle piattaforme di prenotazione per viaggi e soggiorni turistici, quelle di gestione dei servizi turistici, e la forte relazione con i social media e il marketing digitale. L’ateneo mette a disposizione le proprie competenze scientifiche a supporto del progetto e l’interesse a delineare un percorso formativo fortemente connesso al mondo del lavoro e alle istanze delle parti sociali in ambito turistico”.

Le competenze digitali, gestionali e di sostenibilità saranno tra i tratti distintivi del programma. Inoltre, ci saranno corsi su una seconda lingua straniera oltre all’inglese e i laureati acquisiranno conoscenze sulla complessità del fenomeno turistico negli aspetti sociali, economici, culturali, antropologici e ambientali.

“Il corso ha raccolto l’adesione di numerose realtà territoriali, dal Comune di Venezia alla Regione, dalle associazioni di categoria a diverse aziende del settore del turismo e dell’accoglienza -afferma la rettrice Tiziana Lippiello– Questa nostra prima laurea professionalizzante rappresenta un’opportunità di sviluppo e crescita dell’ateneo”.

50 crediti formativi saranno conquistati sul campo, grazie a tre periodi di stage che poteranno gli studenti a misurarsi con le reali sfide affrontate dai manager di strutture ricettive di alto livello e usufruire di specifici scambi con atenei e hotel school internazionali. Oltre a TH Resorts, tra i partner del progetto che offriranno opportunità di stage ci sono Club Med, Rocco Forte Hotels, Hilton Italia, Federalberghi e Confcommercio.

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti