Il turismo che verrà: il Veneto tra overtourism e detourism 

Alla ricerca della terza via tra overtourism e detourism, per ripartire davvero. È stato questo il focus dell’evento Il turismo che verrà: comunicazione, valorizzazione dei territori, sostenibilità e digitalizzazione, organizzato da Fondazione Marca Treviso insieme a Unicredit e a una vasta pluralità di player istituzionali del Veneto, tra le regioni italiane più importanti dal punto di vista turistico e quindi in grado di dare spunti a tutto il sistema dell’incoming tricolore.

Tra gli interventi, di particolare interesse quello di Stefan Marchioro – P.O. progetti territoriali e governance del Turismo della regione del Veneto, che ha spiegato come “negli ultimi trent’anni il turismo è sempre cresciuto, salvo grandi eventi globali, come la crisi post-Lehmann Brothers. E se eravamo già proiettati ai 2 miliardi di arrivi internazionali, l’intervento del Covid ha azzerato tutto”. Quanto allo scorso anno, però, non tutto è da buttare: “Sono andati bene montagna estiva e il plein air, e si è consolidato il turismo di prossimità confinario. Campeggi e agriturismi hanno perso molto meno rispetto alle strutture ricettive, a metà si sono classificati gli alloggi privati”. E l’overtourism del pre-Covid? “Non riguardava solo Venezia, avevamo un chiaro problema di sostenibilità ambientale in tutti i centri storici, e anche di sostenibilità economica, con una forte dipendenza dalle Ota e dalla sola leva del prezzo. Che ci fosse un problema di competitività del sistema Paese rispetto a Spagna e Francia era già evidente. Un esempio? Lo scarsa applicazione delle Ict al turismo. Oggi, dei diciannove club di prodotto che abbiamo in Veneto, la metà punta sul cicloturismo. Dobbiamo puntare anche sui cammini, sul patrimonio Unesco, sulle colline del prosecco. Il Veneto ha tutto, ma bisogna innovare l’offerta e riorganizzare le destinazioni, fare sintesi”.

“Oggi i feedback e le tracce digitali sono il principale fattore di orientamento di tutte le scelte dei consumatori, viaggiatori inclusi”, ha osservato invece Damiano De Marchi, senior analyst Data appeal, che nell’offrire degli indicatori per orientare la ripartenza ne ha scelti “quattro: in primis la reputazione, che sempre più influenza le tendenze di acquisto. Poi c’è il tema della fiducia, che è al momento bassa in tutta Italia, al 48,8%. Poi c’è la sicurezza, anch’essa al ribasso, al 35,1%. Ultima parola chiave è quella della sostenibilità, sulla quale stiamo preparando un indicatore ad hoc, il Fair Index. Deve essere chiaro che la sostenibilità non è solo ecologia: è anche rapporto con la comunità ospitante, con la filiera locale. Ma la sostenibilità è anche economica, bisogna avere un equilibrio tra le imprese in tal senso. E un’idea di ripartenza che non guardi solo ai numeri”.

“Rinnoveremo il piano strategico del turismo ascoltando il territorio e gli operatori – ha promesso Federico Caner, assessore regionale alla Programmazione, Fondi Ue, Turismo e Agricoltura -. Sulla sostenibilità e su una domanda che è sempre più orientata in tal senso, stiamo lavorando per rendere il territorio sostenibile a 360 gradi dal triplice punto di vista ambientale, sociale ed economico. Ne va dell’appeal ma anche della credibilità del sistema turistico. Con il brand ‘The Land of Venice’ stiamo mettendo insieme anche i prodotti agricoli, per collegare il marchio ai prodotti Igp, Doc e Docg, per agganciare agricoltura e turismo”.

E se sulle Dmo “stiamo lavorando per organizzarle sui vari territori, cosa meno semplice laddove raggruppano più comuni, come nel trevigiano, vicentino e padovano”, il terzo punto secondo Caner “è la ripresa del lavoro. Al ministro Garavaglia ho detto che la priorità è la vaccinazione di massa, anche per tranquillizzare i turisti. Avremo novità anche sul tema delle assicurazioni, e su una campagna internazionale per ‘vendere’ il nostro territorio come sicuro. Quanto ai sostegni, ho chiesto ristori e agevolazioni fiscali per tutte le imprese, e la costituzione del Fest, il fondo europeo per il turismo”.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti