Lost and found, arriva l’intelligenza artificiale di Sita

Un oggetto smarrito in aeroporto o a bordo di un aereo? A trovarlo e riconsegnarlo rapidamemente al proprietario è l’intelligenza artificiale grazie a WorldTracer Lost and Found Property di Sita per rispondere a un problema che ancora oggi costa al settore un milione di dollari. La nuova soluzione riduce del 90% i costi di restituzione e consente di rendere il 60% degli oggetti ai proprietari entro le prime 48 ore.

WorldTracer Lost and Found Property consente agli staff delle compagnie aeree di registrare ogni oggetto trovato, creare un registro degli articoli smarriti e controllare la corrispondenza in meno di due minuti; a loro volta, i passeggeri possono inoltrare segnalazione di smarrimento in pochi secondi tramite il proprio cellulare, e utilizzarlo per pagare e organizzare la restituzione, oltre che per tracciare il loro oggetto.

Utilizzando tecnologie all’avanguardia, il sistema effettua una ricerca tra immagini e descrizioni in modo da abbinare ogni oggetto trovato a una segnalazione di smarrimento. La funzione di ricerca tramite immagini è in grado di riconoscere dettagli come marca, materiale, colore degli oggetti e di individuare oggetti che corrispondano alle parole che compongono la descrizione.  Una volta stabilita la corrispondenza esatta, la compagnia aerea avvisa il proprietario e restituire l’oggetto.

Tags: ,

Potrebbe interessarti