Regno Unito, torna il sistema “a semaforo”

Un sistema a semaforo per classificare i Paesi in base al rischio di contrarre il Covid. E’ questa la decisione che il Regno Unito metterà in atto questa estate. A quanto riporta Hosteltur, i Paesi saranno classificati con i colori verde, giallo e rosso.

Il settore, dal canto suo, ha accolto il nuovo sistema con moderato ottimismo, sebbene sia Abta sia le compagnie aeree sollecitino il governo a riprendere i viaggi internazionali il prima possibile.  Nello specifico il direttore esecutivo di Abta, l’associazione che riunisce le agenzie di viaggi del Paese, Mark Tanzer, ha accolto con favore il fatto che i viaggi internazionali riprenderanno per l’estate e che il Governo abbia messo a punto un sistema per classificare i viaggiatori. Non solo, l’associazione spera che il governo abbia chiaro quali saranno i criteri per la transizione tra i vari colori, perché “è importante sia per aiutare i viaggiatori e le imprese, sia per garantire una valida assicurazione di viaggio”, ha affermato il ceo.

Il gruppo di consulenti dell’amministrazione Johnson fornirà un rapporto completo sulle raccomandazioni di viaggio il 12 aprile. C’è stata una prima anticipazione lunedì, che, però, non ha apportato modifiche alla data inizialmente fissata del 17 maggio per la ripresa dei viaggi internazionali.

Il sistema a semaforo era già stato lanciato la scorsa estate e durante le vacanze di Natale. L’idea è che le persone che viaggiano in Paesi classificati come verdi non dovranno mettersi in quarantena al loro ritorno nel Regno Unito, mentre coloro che sono stati in una destinazione rossa dovranno trascorrere un periodo 10 giorni di isolamento negli hotel designati dal governo.