Piana, Liguria: “Filone green per un turismo duraturo”

“In tutti gli scenari prodotti da fonti autorevoli, dall’Oecd all’Unwto, la ripresa del turismo, intesa come ritorno ai livelli pre-Covid è collocata nel 2022-2023 per il turismo domestico-intra Ue e nel 2024-2025 per il turismo internazionale e in particolare per la ripresa dei voli intercontinentali”. Non si fa illusioni Alessandro Piana, vicepresidente Regione Liguria con deleghe al marketing territoriale.

L’imperativo per far ripartire il turismo, secondo lui, sarà “il recupero della fiducia dei consumatori, dal loro sentiment e percezione del rischio al livello di salute e finanza, quindi punteremo sulla sicurezza, sul turismo all’aria aperta, sul contrasto all’overtourism e sulla chiarezza delle policy”.

Le caratteristiche della domanda nei prossimi mesi e anni vedono una tendenza, già emersa la scorsa estate, per le vacanze in destinazioni vicino a casa, massimo nel raggio di 500 km o comunque preferibilmente raggiungibili in automobile. “Una vacanza a contatto con la natura – sottolinea Piana – all’aria aperta, sarà ritenuta una vacanza più sicura. Il distanziamento sociale obbligato, incentivato e promosso a stile di vita porterà a privilegiare modelli ed esperienze di viaggio lontani dalle folle e a contatto con la natura. Le proposte outdoor, bike, trekking saranno oggetto di forte richiesta e la sostenibilità o il green tourism diventeranno le linee guida strategiche per ripensare il turismo in modo duraturo e non transitorio”.

Siamo stati isolati per tanto tempo, per questo oltre alla propensione a viaggiare anche da soli che, secondo Booking sarà uno dei 5 trend del turismo nel 2021, “crescerà – spiega il presidente Piana – l’interesse per piccoli e frequenti viaggi nel weekend anche solo per una breve fuga dalla realtà in destinazioni vicine. Questo trend sarà un’importante occasione da cogliere soprattutto per le destinazioni che hanno un’offerta strutturata per promuovere e commercializzare experience 12 mesi l’anno. E in questa direzione stiamo lavorando a fianco di amministratori e operatori privati”.

Laura Dominici

Tags: ,

Potrebbe interessarti