Il benessere su Msc ai tempi del Covid

Msc è stata la prima società di crociera a riprendere la navigazione lo scorso anno, precisamente il 16 agosto, con una interruzione a dicembre e successiva ripresa il 24 gennaio con Msc Grandiosa, che tocca scali italiani e l’isola di Malta. L’ultimo aggiornamento del 16 marzo 2021 recita che Msc potrà imbarcare passeggeri anche provenienti da zone rosse, che dovranno essere muniti del biglietto di crociera e del modulo di autocertificazione emesso dal ministero dell’Interno, oltre all’attestazione di aver effettuato un tampone Covid 19 antigenico o molecolare, effettuato non prima di 96 ore dall’imbarco.

Oggi la situazione Covid 19 in Italia (al tempo in cui si scrive) è fatta per lo più di zone rosse e arancioni, con quasi tutto chiuso, comprese palestre, piscine, centri benessere e parrucchieri. Non solo sono penalizzati gli sportivi, ma anche tutti coloro che vogliono fare del sano movimento e non possono accedere nei luoghi succitati. A bordo di Grandiosa, invece, la giornata è scandita da una serie di attività per il benessere degli ospiti. Dal risveglio muscolare, alle lezioni di yoga, strectching o aerostrectching, aerobica, il body combat, le lezioni di ballo come la bachata, il reggeaton, il paso doble, il country, il jive e altre danze. Scelte diverse per ogni tipo di gusto. Tutte queste attività si svolgono in sicurezza, a distanza dagli altri ospiti e con la mascherina.

La palestra, la Msc Gym, aperta fino a tarda sera, offre accesso gratuito e dispone di tutte le attrezzature per la gioia degli sportivi o di chi vuole dedicare del tempo alla cura del proprio corpo.

 

La zona Aurea Spa e il centro termale

A pagamento si può poi accedere alla zona Aurea Spa e al centro termale dove svolgere attività di benessere e relax. Ampia la scelta dei massaggi, così come ogni possibile offerta di cure per l’estetica, capelli, viso, mani, piedi. A bordo non mancano naturalmente le piscine coperte e scoperte e numerose vasche per idromassaggio, dove si può accedere al massimo in quattro persone e per 15 minuti.

Perché andare in crociera proprio adesso quando le escursioni sono limitate dalle zone rosse e quando il timore di contagiarsi è diffuso? Come affermato più volte da Leonardo Massa, country manager Italia, “a bordo si è più sicuri che nel proprio condominio”.

Tutti i passeggeri devono aver fatto un tampone entro 96 ore dalla partenza, un altro immediatamente prima dell’imbarco e un terzo dopo 4 giorni di navigazione. La temperatura è controllata costantemente e le escursioni sono consentite solo con la società, con bus super sanificati e distanze di sicurezza. A bordo non si sgomita, non si fanno file, il personale è più che gentile e disponibile. Si possono svolgere attività che a terra sono proibite come tutte quelle legate al benessere, si possono fare acquisti, si può riscoprire il piacere di sentire musica, di vedere uno spettacolo a teatro, mangiare al ristorante e bere qualcosa al bar senza guardare l’orologio, si può tentare la fortuna al casino. Inoltre Msc offre la possibilità di svolgere a bordo lo smart working, con l’utilizzo di un veloce collegamento internet.

 

La flotta

La compagnia prosegue con il piano di incremento flotta con Virtuosa e con Seashore che arriverà ad agosto. Nelle prossime crociere saranno introdotti gli scali di Siracusa e Taranto.

Msc attende la decisione dei governi di Grecia e Spagna per poter allargare il network, così come per la ripresa delle destinazioni in Nord Europa e Caraibi.

 

Annarosa Toso

 

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti