Upgrade tecnologici per le adv

Investimenti in tecnologia per migliorare l’operatività delle adv. Il mondo dei traghetti pensa anche a questo. Anzi a dirla tutta visto che il canale agenziale è tra i più colpiti dalla crisi pandemica, c’è chi pensa che sarà uno dei “settori che sarà maggiormente impegnato nel trovare soluzioni innovative e rappresenterà una fonte di stimoli che andranno analizzati con attenzione per la ripresa del turismo”. E’ quanto sostiene Blu Navy, che sta portando avanti “dei progetti di potenziamento e innovazione dei canali messi a disposizione per supportare il b2b nella ripresa. L’upgrade tecnologico sarà affiancato da un maggiore supporto tecnico da parte del personale interno, coadiuvato da un team partner. Crediamo che il web e la trasformazione digitale del settore agenziale, già in corso prima del 2020, possano rappresentare un’opportunità, oggi più che mai”. Anche Ellade Viaggi gioca la carta tecnologica, destinando “risorse al miglioramento del booking online, potenziandolo sia in termini di prodotto sia di funzionalità”. E’ stata migliorata l’interfaccia di pagamento ed è stato introdotto un nuovo strumento di pagamento sicuro per le prenotazioni effettuate tramite call center. E’ stato anche riorganizzato il centralino “con più linee in entrata ed una migliore gestione delle chiamate in coda, inclusa la richiamata automatica delle telefonate alle quali non riusciamo a rispondere”.

Snav, invece, ha migliorato il sistema di anagrafica “con una nuova registrazione da effettuare sul sito https://gestioneadv.snav.it/agency_login.xhtml più flessibile e con tante novità, oltre a un +2% sulle commissioni riconosciute su tutte le tratte marittime”. Corsica Sardinia Ferries è impegnata nel costante miglioramento del sito b2b, “legato alla nostra convinzione che questo canale è di fondamentale importanza, soprattutto in questo momento”.

Gnv punta invece sull’idea del quiz e lancia il programma Chi vuol esser banconista, “un contest per adv e banconisti per incentivare la conoscenza dei prodotti e dei servizi di Gnv, contribuendo a rafforzare ulteriormente la relazione con il trade e l’attività di vendita dei servizi”. Punta su velocità e semplicità nel comunicare il Gruppo Morandi, perché sostiene che “le variazioni tempestive purtroppo sono all’ordine del giorno, quindi assistenza e account Skype dedicato, risposte immediate per risolvere qualsiasi problema”. E poi c’è la “sicurezza, declinata per il viaggiatore, ma anche per tutti gli agenti che si affidano a noi. I viaggiatori cercano sicurezza a livello dei protocolli sanitari e a livello legislativo. E’ quindi fondamentale dare informazioni e regole chiare a chi prenota con noi”. Da qui la costruzione, “insieme alla nostra assicurazione, di una copertura assicurativa all-risk medico-bagaglio-annullamento, creata per coprire anche i rischi legati al contagio da Covid-19 che copre il viaggiatore fino a 15 giorni dal momento dello sbarco”. C’è poi un’ altra parola d’ordine che è “trasparenza, oggi più che mai, ad un anno dal caos voucher, la chiarezza delle condizioni di viaggio e la certezza dei termini di annullamento e di eventuali rimborsi è il presupposto per poter vendere qualsiasi tipo di biglietto/viaggio”, asserisce la compagnia.

 

Stefania Vicini

 

 

Tags: , , , , , ,

Potrebbe interessarti