Ryanair: prosegue la scommessa in Italia

Prosegue l’investimento in Italia di Ryanair: la low cost ha lanciato oggi il suo più grande programma estivo da Palermo, con oltre 200 voli settimanali verso 40 destinazioni, incluse sei nuove rotte verso Alghero, Cagliari, Cuneo, Leopoli, Rimini e Siviglia. Le tratte internazionali sono 23.

Continuiamo a investire su Palermo – ha affermato il ceo Eddie Wilson e siamo ottimisti per l’anno. Confermiamo la nostra presenza sullo scalo, con il quale abbiamo un rapporto ormai duraturo, con sei nuove rotte. Ryanair rappresenta il 50% del traffico sull’aeroporto di Palermo. Noi siamo pronti”.

L’operativo estivo copre 12 Paesi – ha aggiunto Jason McGuinness, director of commercial -. Dal 2003 abbiamo trasportato dallo scalo oltre 20 mln di passeggeri. Il nostro investimento sull’Italia per l’estate 2021 è ingente: vogliamo essere parte importante della ripresa”.

Sono 4 gli aeromobili Ryanair basati a Palermo, ma l’intenzione del vettore è allocarne un altro.

Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, ha dichiarato: “La nostra è una città entusiasmante, sicura e non cara: un punto ideale in grado di attrarre visitatori. Anche noi, come i vertici di Ryanair, siamo ottimisti, perché siamo pronti per tempi che saranno sicuramente migliori. Usciremo dal tunnel”.

“L’importante partnership pluriennale tra Gesap e Ryanair è sintetizzata in questa consistente offerta con un numero sempre crescente di voli per la stagione estiva, che entrerà nel vivo nei prossimi mesi – ha commentato Giovanni Scalia, amministratore delegato Gesap – . Non si arriva a una giornata come quella di oggi per caso: Ryanair è stato motore dello sviluppo dell’aeroporto di Palermo e per la nostra parte anche nei mesi difficili abbiamo continuato a lavorare: sono oltre 70 mln di euro gli investimenti previsti nel pianno triennale che stiamo portando avanti”.

“La Sicilia – ha sottolineato Natale Chieppa, direttore generale Gesap – si è ripresa nell’anno passato grazie al turismo interno: la ripartenza di quest’ultimo può rappresentare un volano importante anche per le compagnie aeree”.

Il lancio da parte di Wizz Air della base a Palermo non sembra preoccupare la low cost irlandese: “Siamo aperti alle novità e alla competizione. Si tratta di una buona notizia per Palermo”, ha aggiunto Wilson. In merito ai mercati che potrebbero riprendersi per primi il ceo specifica: “Il nostro lavoro è lanciare rotte. La cosa più importante è essere pronti, è prematuro dire quali Paesi si riprenderanno per primi. Ogni destinazione ha le sue peculiarità e i suoi target. Noi ci occupiamo di trasportare in una data meta il passeggero e di farlo in modo sicuro e con tariffe economiche”.

Parrebbe trapelare un parziale ripensamento su Linate rispetto a quanto dichiarato di recente: “Potremmo prendere in considerazione Linate, ma continuiamo a puntare su Bergamo e Malpensa”, ha concluso Wilson.

Nicoletta Somma

 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti