Polinesia francese, dal 1 maggio tornano i turisti

Il graduale ritorno dei turisti internazionali a partire dal primo maggio, in primis dagli Usa ma con l’Europa tenuta ancora “in quarantena”. Lo ha deciso la Polinesia francese, con il presidente dell’arcipelago Edouard Fritch e l’alto commissario Dominique Sorin che hanno confermato la riapertura delle isole di Tahiti nel corso di una conferenza stampa.

Tale riapertura sarà dapprima estesa ai Paesi a “rischio epidemico limitato” e per il momento interessa solo gli Stati Uniti. Per ora, i viaggi da “Paesi ad alto rischio epidemico” rimarranno limitati ai tre validi motivi (salute, famiglia, lavoro). “La situazione sanitaria in Francia e in Europa non consente un’apertura in questa fase – si legge in una nota dell’ente turistico del Paese -. Sarà necessario verificare gli effetti del loro confinamento che dovrà essere revocato dalle autorità nazionali, prima di consentire l’accesso a questi mercati”.

“Questa graduale riapertura – conclude la nota – sarà accompagnata da un nuovo protocollo sanitario, che terrà conto dei viaggiatori vaccinati e di coloro che sono immunizzati, al fine di continuare a tenere sotto controllo la situazione sanitaria e per proteggere la popolazione così come i visitatori. Questi nuovi requisiti per l’ingresso saranno pubblicati a breve”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti