Ryanair lancia “Price checker” e “Verified seal”

Due nuove iniziative per Ryanair: si tratta di “Price Checker” e “Verified Seal”, disponibili sul sito web e app per “tutelare i clienti dalle Ota, che potrebbero applicare sovrapprezzi e fornire dettagli errati sui clienti impedendo così alla low cost di contattare direttamente i propri passeggeri”.

Lo strumento “Price Checker” consentirà ai clienti che hanno prenotato tramite un agente di viaggio online di verificare l’importo pagato a Ryanair per la loro prenotazione rispetto all’importo addebitato dall’agente di viaggio online. “I clienti saranno ora in grado di vedere chiaramente dove gli agenti di viaggio online – commenta il vettore -, che non hanno l’autorizzazione di Ryanair per la vendita dei voli, hanno aggiunto una maggiorazione sui biglietti e sui servizi accessori, come bagagli e assegnazione dei posti a sedere. Per tutelare ulteriormente i clienti, è stato introdotto anche Verified Seal, che garantisce ai clienti che stanno prenotando direttamente sul sito web/app Ryanair. Gli utenti potranno ora controllare sempre il sito web su cui stanno prenotando per vedere se mostra il sigillo e, in caso contrario, saranno consapevoli che stanno prenotando tramite un venditore non autorizzato di voli della low cost. Il sigillo verificato viene visualizzato come segno di spunta e sarà visibile solo su Ryanair.com e sull’app”.

Ryanair non ha accordi commerciali con Ota per la vendita dei propri voli – ha detto il direttore marketing e digital Dara Brady. Qualsiasi screen scraping del nostro sito web, in particolare a scopo commerciale finalizzato alla rivendita dei nostri voli, è severamente vietato dai nostri termini e condizioni“.

La compagnia ha annunciato inoltre il proprio operativo estivo 2021 su Ancona che include fino a 10 voli a settimana verso tre rotte internazionali: Bruxelles Charleroi, Düsseldorf Weeze e Londra Stansted.

Dopo mesi di estrema difficoltà per il trasporto aereo, sembra che si stia aprendo uno spiraglio per la ripresa del turismo – ha commentato l’amministratore delegato di Aerdorica, Carmine Bassetti -. Le tre destinazioni storiche di Ryanair da Ancona sono fondamentali sia per il traffico outgoing che per quello incoming visto che la regione Marche vanta un grande appeal sia per i turisti provenienti dalla Gran Bretagna che per quelli provenienti dalla Germania e Belgio”.

Novità anche per Comiso, con un massimo di 11 voli settimanali su quattro rotte: Bruxelles Charleroi, Francoforte Hahn, Milano Malpensa e Pisa. “Sicuramente quest’annus horribilis per il trasporto aereo ha fortemente condizionato la possibilità di sviluppare ulteriormente la programmazione condivisa tra Soaco e Ryanair – commentano il presidente e l’amministratore delegato della Soaco, società di gestione dell’aeroporto di Comiso, Giuseppe Mistretta e Rosario Dibennardo -, tuttavia è per noi molto importante il fatto che, in un contesto di significativa contrazione delle rotte a livello europeo, la compagnia abbia deciso di riconfermare sul nostro scalo tutte e quattro le tratte che erano già operative nell’estate dello scorso anno”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti