Ergo: copertura Covid per la casa vacanza

Nel 2020 la quota dei viaggi in alloggi privati è salita al 57,3% rispetto al 51,9% nel 2019. E’ quanto riporta Istat nel suo report Viaggi e vacanze in Italia e all’estero uscito qualche settimana fa. Un dato che, vista la situazione ancora incerta nel nostro Paese, potrà essere facilmente riconfermato anche per l’estate 2021.

Se la scelta di alloggiare in una struttura privata può garantire maggiore sicurezza e distanziamento adeguato ai tempi, dall’altra non si possono escludere situazioni come l’annullamento per motivi di salute o imprevisti legati alla qualità della casa prenotata. In questo frangente si inserisce la polizza Speciale Casa Vacanza di Ergo Assicurazione Viaggi, che potrà essere aggiunta dall’agente di viaggi alla prenotazione fino a 30 giorni prima della partenza.

Consente di proteggere il cliente che ha scelto una vacanza in una struttura extra alberghiera, sia contro i rischi di annullamento o interruzione del soggiorno per cause oggettivamente documentabili, sia contro rischi legati al contratto di affitto. La novità è che, fra le cause comprese per avere diritto al rimborso, vi è anche il Covid-19, inteso come positività (anche senza sintomi) ad un tampone molecolare, che riguardi uno dei viaggiatori o un familiare fino al secondo grado.

Oltre a questo, per una maggiore sicurezza dei clienti, la polizza comprende la responsabilità civile per danni causati a terzi o a beni di terzi durante il soggiorno. Altra copertura inclusa concerne la non conformità dell’immobile alla descrizione fornita dal locatore per iscritto o documentata attraverso immagini. Con molte destinazioni ad oggi precluse e una forte incertezza di prenotazioni per l’estate, offrire ai propri clienti una tutela assicurativa potrebbe trasformarsi in una leva interessante per l’adv per finalizzare prenotazioni.

Tags:

Potrebbe interessarti