Francia: turismo slow tra i prodotti per le adv

Dopo il saluto di Frédéric Meyer, direttore dell’ente del Turismo della Francia, ai partecipanti in collegamento, ha preso il via il roadshow in versione digitale sul fronte leisure e Mice, organizzato dall’ente del Turismo. Domani alle 9,30 il secondo appuntamento con gli agenti di viaggi.

“E’ un’occasione per rimanere in contatto e un aggiornamento sulle destinazioni della Francia in attesa di poter viaggiare serenamente quando la situazione sanitaria lo consentirà – ha dichiarato il manager, rivolgendosi agli agenti di viaggi in collegamento -. Noi abbiamo continuato a lavorare con il programma di formazione France Expert che sarà, al momento della ripartenza, un valore aggiunto per gli agenti di viaggi con gli strumenti di approfondimento per Mice e leisure”.

Il webinar, che ha visto la partecipazione di Giulio Bonetti, titolare di Loft Studio Viaggi e Pierpaolo Romio, direttore di Girolibero, era improntato sul turismo slow, un modo di vivere la Francia ognuno al proprio ritmo, ritrovare il piacere delle vacanze genuine nel segno del rispetto della natura, del verde, della sostenibilità e nell’arte del bel vivere, come auspicato dall’Ente.

Bonetti si è soffermato sul prodotto delle house boat, barche o meglio case galleggianti che navigano su tutti i canali d’Europa. “La maggior parte è in Francia, dove nasce la navigazione. E’ un prodotto di nicchia, sul mercato da 30 anni, che sta prendendo abbastanza piede, per gli eventi che hanno cambiato il modo di viaggiare. Le house boat sono barche che navigano lentamente e possono ospitare da 2 a 12 persone. Sono comode da abitare, non necessitano di patente nautica per condurle e accessibili a tutti, anche a chi non ha esperienza. La velocità è estremamente ridotta e sono totalmente autosufficienti come dei camper. La maggior parte dei clienti è rappresentata da persone amanti della natura, del trekking, del cicloturismo. Un prodotto – ha concluso – offerto anche alle aziende, quale esperienza sia lavorativa sia aggregante”.

Dello stesso avviso Pierpaolo Romio direttore di Girolibero, tour operator specializzato in vacanze facili in bicicletta. “Facile, significa alla portata di tutti, 30 o 40 km al giorno, ma anche con bici elettrica con pedalata assistita. Noi abbiamo una programmazione in tutta la Francia con due basi, una ai Castelli della Loira e un’altra in Provenza”.
Romio ha illustrato il proprio prodotto, quello delle due péniche, definendole hotelboat, cioè hotel navigabili. In queste péniche (barche fluviali), ci sono circa 10 cabine per un massimo di 20 persone con il ritmo scandito dalle uscite in bicicletta. Nel 2021 offriremo il nostro prodotto solo a gruppi precostituiti, anche di Mice. In Francia abbiamo anche programmazioni dove le persone dormono in hotel e si muovono poi in bicicletta”.

Annarosa Toso

Tags: , ,

Potrebbe interessarti