T.o. tedeschi ottimisti: rapida ripresa delle prenotazioni

I tour operator in Germania sono ottimisti su una rapida ripresa delle prenotazioni una volta che il pass di viaggio Covid-19 della Ue entrerà in vigore il mese prossimo. Alcuni prevedono addirittura un boom data la massiccia domanda di viaggi repressa tra i consumatori, secondo quanto riporta Fvw.

La Commissione europea mira a implementare il “Certificato Ue Covid-19” per le persone che sono state vaccinate o guarite dal Covid-19 nel mese di giugno. Il premier Mario Draghi ha annunciato martedì che i certificati sanitari potrebbero entrare in vigore entro metà mese. Il documento consentirebbe ai Paesi di allentare le restrizioni di viaggio per chi rientra nelle tre categorie previste, numero che è in costante crescita man mano che le vaccinazioni vengono introdotte in modo più esteso in tutta Europa. In Germania, ad esempio, diversi stati regionali stanno iniziando a consentire di nuovo i viaggi nazionali.

L’analisi di Tui Group

Il ceo di Tui Group, Fritz Joussen, ha accolto con favore le mosse delle autorità tedesche per ripristinare le libertà civili, inclusa la libertà di viaggiare, e la fine dei test e delle norme di quarantena per le persone che sono state vaccinate contro il Covid-19.

“Le vacanze estive in Germania e nell’Europa meridionale saranno possibili nel 2021 – ha dichiarato -. Libertà e responsabilità non sono contraddittorie. I vacanzieri, i tour operator e gli albergatori prendono molto sul serio la protezione e l’igiene. Le esperienze positive alle Canarie in inverno e a Maiorca durante la Pasqua lo hanno dimostrato”.

Però il manager ha sottolineato che “per l’estate 2021, i vacanzieri, l’industria del turismo, gli hotel e i ristoratori hanno bisogno della capacità di pianificare e di affidabilità. L’industria del turismo è pronta a rendere possibile una vacanza sicura nel 2021”.

I tedeschi, dal canto loro stanno rispondendo positivamente e stanno iniziando a effettuare prenotazioni, riporta l’agenzia di stampa Dpa. Ad essere richieste son le destinazioni tradizionali come Spagna, Grecia e Italia, quanto al pricing, secondo i tour operator, è probabile che resti stabile. “La campagna di vaccinazione è aumentata notevolmente in Germania e le prenotazioni sono in continuo aumento – ha detto all’agenzia di stampa un portavoce di Tui -. Molti prenotano viaggi più lunghi perché hanno dovuto attendere molto tempo per le loro vacanze. Si nota una tendenza a prenotare hotel di categorie superiori e camere più grandi con una posizione migliore”.

Le prenotazioni di Der Touristik

Allo stesso modo anche il secondo più grande tour operator del Paese, Der Touristik, sta registrando “un aumento significativo” delle prenotazioni, “le persone vogliono viaggiare e farlo nel modo più sicuro e veloce possibile”, ha affermato Ingo Burmester, capo dell’Europa centrale. Le vacanze rimarranno a basso prezzo quest’anno, ha detto. “Le offerte molto interessanti derivanti dalla domanda molto bassa all’inizio dell’anno sono ancora disponibili per viaggi a luglio”, ha sottolineato.

La visione di Fti

L’amministratore delegato di Fti Group, Ralph Schiller, prevede un boom di viaggi non appena le restrizioni saranno allentate. “Possiamo vedere quanto sia grande il desiderio di viaggiare dal fatto che la domanda per Maiorca e Repubblica Dominicana – destinazioni per le quali non ci sono avvisi di viaggio al momento – è aumentata fortemente per i viaggi a maggio e giugno”, ha sottolineato il manager.

A quanto detto da Schiller i clienti stanno optando per hotel di fascia alta. Anche in questo caso sul fronte dei prezzi sono state previste tendenze “molto stabili” per questa estate, ma il manager ha avvertito che, “se si verifica il boom delle prenotazioni previsto per il periodo principale delle vacanze estive, la capacità potrebbe ridursi e potrebbe esserci un aumento dei prezzi in alcune aree”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti