Palmucci: “Enogastronomia traino per le imprese”

Alla presentazione della quarta edizione del Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano 2021, curato da Roberta Garibaldi, è intervenuto anche Giorgio Palmucci.

“L’enogastronomia – ha dichiarato il presidente di Enit – ha contribuito a mantenere salda l’affezione per l’Italia in questo momento difficile e nel tempo ha anche trasformato i turisti in viaggiatori. La fruizione di esperienze a tema enogastronomico diventa patrimonio comune, generando flussi turistici distribuiti in ogni periodo dell’anno e in località meno note“.

“Queste esperienze – ha proseguito Palmucci – hanno mutato la geografia turistica, introducendo nuove forme di approccio alla conoscenza dei territori, rappresentando anche un traino per le imprese, un profondo rinnovamento dei modelli turistici, aprendo sempre più l’offerta in direzione della sostenibilità, e di un adattamento ai nuovi trend di domanda e offerta orientati alla qualità dell’accoglienza. Il sistema turistico italiano con la sua cultura gastronomica di tutto rilievo sta prendendo sempre più coscienza. Si assiste a una trasformazione della ristorazione che è tra le prime motivazioni di viaggio, soprattutto per i turisti stranieri”.

“E spesso è proprio la scoperta di esperienze enogastronomiche a prolungare l’esperienza di viaggio”, ha concluso.