Decollano le vendite a Malpensa e Linate

Sud, Grecia e Spagna: sono queste le destinazioni più gettonate dai turisti in partenza dagli scali di Malpensa e Linate che stanno registrando prenotazioni record per i voli dell’estate, come scrive il Corsera.

Dallo scorso venerdì si è verificato un incremento del 600% nelle prenotazioni sugli aeroporti lombardi. Picco di richieste per luglio e agosto. È l’effetto delle zone gialle e della voglia della gente di tornare a viaggiare. I numeri vengono confrontati su volumi ridotti e ancora lontani da quelli del 2019, ma i dati confermano quello che sostengono da settimane i vertici delle compagnie aeree e degli aeroporti: le persone vogliono prendersi una pausa, senza troppi limiti e divieti.

“Nei primi quattro mesi dell’anno abbiamo avuto un calo dell’85% rispetto allo stesso quadrimestre del 2019 – ha riferito al Corsera Armando Brunini, amministratore delegato di Sea —. A maggio c’è qualche lieve miglioramento”. L’ultimo fine settimana c’è stato un aumento del 15% rispetto al weekend precedente, sottolinea Brunini “soprattutto sulle rotte nazionali per effetto delle zone gialle”.

Dall’1 al 16 maggio Malpensa ha registrato 180mila passeggeri (tra arrivi e partenze), Linate 109.131mila. Un anno fa l’aeroporto nel Varesotto ha visto transitare 41.878 viaggiatori, il Forlanini era addirittura chiuso. Per ora i posti messi in vendita dalle compagnie sono circa la metà di quelli venduti nel 2019. Man mano che le restrizioni saranno rimosse le compagnie confermeranno la programmazione o la aumenteranno. Le destinazioni prenotate sono soprattutto Sud e isola, ma anche molte verso località di mare greche e spagnole. C’è qualcosa sulle capitali europee, mentre resta ancora residuale il segmento intercontinentale date le restrizioni ancora stringenti. L’ad di Sea prosegue poi spiegando: “Stiamo creando le condizioni per ripartire dopo l’estate”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti