La voglia di viaggiare dei turisti senior

Gli over 65 hanno tempo libero a disposizione, capacità di spesa, tanta voglia di viaggiare anche in bassa stagione e dedicarsi alle proprie passioni. Secondo i dati Istat la spesa turistica, pre-Covid, riferita a servizi ricettivi e di ristorazione degli italiani in età “silver” è stimabile in circa 5 miliardi di euro l’anno e a tale cifra si devono aggiungere ulteriori 7 miliardi per attività di ricreazione, spettacoli e cultura. Non meno rilevante l’impatto economico dei turisti senior stranieri, che vale altrettanti 5 miliardi e vede in testa alle presenze per Paese Germania, Francia, Regno Unito e Stati Uniti. Complice, soprattutto, l’avanzamento della campagna vaccinale questo sarà uno dei primi target a ripartire ma come intercettarlo e fidelizzarlo?

“È un mercato che, pre Covid, era cresciuto del 5% negli ultimi dieci anni e continuerà a farlo considerando che nel 2050 rappresenterà il 30% della popolazione. –spiega Nicola Montanari, responsabile commerciale Montanari Tour- In Emilia Romagna è molto forte la presenza tedesca, in generale comunque le richieste dei senior si focalizzano su sicurezza e pacchetti all inclusive ma in questo momento è ancora molto difficile fare programmazioni in anticipo tuttavia il procedere dei vaccini potrebbe dare una spinta alla prossima estate. Dal 20 agosto al 20 settembre dell’anno scorso c’è stato un incremento del 10% dei gruppi ma essendo poco numerosi, a causa delle limitazioni, ha comportato un calo del fatturato del 40%”.

La Apt Servizi Emilia Romagna a ridosso della scorsa estate ha avviato un’importante iniziativa con l’obiettivo di intercettare e fidelizzare gli over 65. “-afferma la marketing manager Isabella Amaduzzi– La terza età è estremamente dinamica e per questo motivo abbiamo lanciato un’attività di co marketing con operatori di bus turistici europei che operano con la terza età con l’obiettivo di rilanciare e riposizionare la regione come destinazione per le vacanze. In questo modo siamo riusciti a raggiungere 12 imprese, attuare 154 partenze per un totale di 53.800 presenze e una durata media di soggiorno pari a 9.8 giorni. I nostri principali mercati di riferimento sono Germania, Francia, Est Europa, Austria, Svizzera e Belgio. Anche per quest’anno abbiamo in programma di riproporre questa iniziativa sia sul mercato domestico che europeo. Complessivamente, oggi, sta arrivando qualche prenotazione sull’Emilia Romagna con preferenza su balneare e outdoor sia in riviera che nell’entroterra, in crescita le richieste per gli affitti, più contenute sull’alberghiero ma sempre con un occhio di riguardo sulla flessibilità e le policy di cancellazione. Oltre alla programmazione di campagne promozionali mirate, stiamo anche procedendo con l’organizzazione di una serie di eventi che alimentino l’appeal del territorio particolarmente legate alla Wellness Valley con manifestazioni e attività sportive ad hoc per la terza età”.

Gabriel Pesaresi è direttore commerciale della San Marino International e spiega come stanno affrontando la ripartenza. “Quello che possiamo fare è farci trovare pronti, soprattutto sui mercati nei quali la vaccinazione sta procedendo a passo spedito. Come operatori abbiamo bisogno di certezze e non solo di ottimismo per fare programmazione e al contempo riuscire a mantenere una certa flessibilità. Appena ci sono stati spiragli di riaperture, infatti, la domanda è cresciuta ma poi si sono susseguite nuove limitazioni e questa alternanza è deleteria per il settore. Lavoriamo prettamente con il canale agenziale e abbiamo notato grandi cambiamenti nelle tempistiche di conferma di un viaggio o anche semplicemente per il versamento della caparra. Al tempo stesso però si sono affermati nuovi trend come la richiesta di esperienze, meglio se green e outdoor, e diversi servizi”.

Ettore Mentasti è il titolare Personal Tour, per questa adv il contatto personale con i propri clienti, soprattutto in questo ultimo anno, si è rivelato fondamentale. “Abbiamo sempre avuto ‘ambasciatori’ del nostro prodotto e ‘osservatori’ della vacanza. La presenza umana per questo target è sempre risultata fondamentale, ma che ultimamente si è intensificata per tranquillizzare e rassicurare sia i viaggiatori stessi sia i loro familiari in merito alla vacanza organizzata. Il contesto magari frenava le partenze, ma abbiamo sempre offerto servizi validi, lo facciamo ancora oggi con il plus di un rapporto di fiducia ormai consolidato”.

Sveva Faldella

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti