Volotea, la summer 21 parte in bellezza con il restauro della Gypsotheca Canova

Volotea svela il vincitore del contest #Volotea4Veneto e conferma il suo impegno per la Summer ’21 presso gli aeroporti di Milano Linate, Milano Bergamo e Trieste.

Al Forlanini, il vettore da quest’anno 100% Airbus inaugura domani, venerdì 28 maggio, la nuova rotta alla volta di Catania mentre è in calendario per le prossime settimane l’avvio dei nuovi collegamenti per Lampedusa, Pantelleria, Lamezia Terme e Brindisi. Da Milano Bergamo ripartono i collegamenti con Olbia, a cui seguiranno nei giorni successivi i voli per Lampedusa e Pantelleria.

“Per la stagione estiva puntiamo a offrire ai nostri passeggeri nuove opportunità di volo, riconfermando il nostro impegno nel sostenere un settore così duramente colpito come quello turistico” – ha commentato Valeria Rebasti, country manager Italy & Southeastern Europe di Volotea.

Da domani la compagnia riattiva inoltre il collegamento in partenza dall’aeroporto di Trieste verso Napoli e nelle settimane successive verranno ripristinati anche i voli per Olbia e Palermo.

“Siamo particolarmente lieti di accogliere la ripartenza di Volotea – ha detto Marco Consalvo, amministratore delegato di Trieste Airport – convinti che il suo modello di business sia particolarmente adatto a un mercato come il Friuli Venezia Giulia. Nella stagione estiva Olbia e Palermo opereranno 2 volte a settimana in giorni particolarmente adatti a supportare il traffico turistico: Olbia nelle giornate di mercoledì e sabato, Palermo nelle giornate di giovedì e domenica. Napoli opererà 2 volte alla settimana dalla fine di maggio fino alla fine di agosto (giovedì e domenica), per poi estendere l’operativo a partire dall’inizio di settembre a 4 voli settimanali”.

E Volotea conferma anche la sua radicata connessione con il Nord Est – 34 le rotte da Venezia e 18 da Verona – con la conclusione di #Volotea4Veneto, un’iniziativa nata in collaborazione con Gruppo Save e Regione del Veneto a sostegno della cultura locale.
Quattro progetti, promossi da altrettante istituzioni del territorio, hanno concorso per aggiudicarsi il finanziamento di 90mila euro stanziato dalla low cost. Il vincitore – la straordinaria Gypsotheca Museo Antonio Canova – è stato decretato online dagli utenti.

La low-cost non è nuova a questo tipo di attività: due anni fa, infatti, si è fatta carico del restauro della balconata sansoviniana di Palazzo Ducale, affacciata su Piazza San Marco, riportando agli antichi splendori uno dei più famosi monumenti veneti.

“Il forte legame creato con il territorio sin dall’avvio dei nostri primi voli ci ha portato alla realizzazione di questo progetto dalla forte impronta culturale e abbiamo grande fiducia nelle potenzialità del Veneto”, ha spiegato Lázaro Ros, direttore generale di Volotea. “#Volotea4Veneto dimostra il nostro impegno non solo con la nostra offerta di collegamenti, disponibile presso gli scali di Venezia e Verona, ma anche attraverso un’attiva partecipazione alla vita della regione”.

Camillo Bozzolo, direttore commerciale Aviation Gruppo Save, ha sottolineato l’importanza del coinvolgimento di tutto il territorio e le ottimistiche prospettive per la ripresa attraverso i segnali positivi di questi ultimi giorni, che stanno vedendo oltre 7mila passeggeri quotidiani nel sistema aeroportuale del Nord Est – dei passeggeri.

“Oltre all’importanza di destinare utili risorse alla valorizzazione del nostro straordinario patrimonio artistico – ha affermato l’assessore regionale Federico Caner –, questa iniziativa si distingue per il suo significato etico. Per fare impresa in una terra che vive di turismo è necessario salvaguardare i beni che la impreziosiscono con investimenti che vanno al di là di un immediato profitto ma garantiscono il consolidamento di quel capitale di valore inestimabile dato dall’insieme dei suoi tesori storici e culturali”.