Air Cairo riparte dall’Italia per Sharm

Air Cairo, dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, riparte dall’Italia il 23 luglio con 5 voli settimanali dai principali aeroporti italiani verso Sharm El Sheikh. Segnali di ripresa fanno ben sperare in una stagione estiva ed autunnale in cui si tornerà a viaggiare soprattutto verso quelle mete da sempre tra le più ambite dai turisti italiani come l’Egitto.

I voli operativi sono da Napoli a partire dal 23 luglio due voli settimanali il venerdì e il lunedì, da Malpensa dal 25 luglio ogni domenica, da Fiumicino a partire dal 26 luglio ogni lunedì e da Bari a partire dal 26 luglio ogni lunedì.

Air Cairo, compagnia aerea per il 60% di capitale Egyptair e per il 40% di due tra le più importanti banche egiziane (National bank of Egypt e Misr Bank), ha una flotta composta attualmente da 11 Airbus A320 e da un aeromobile A320 Neo di ultima generazione con 186 posti a sedere.

Sul mercato italiano ha iniziato ad operare nel 2017, con due voli settimanali la domenica da Malpensa con destinazione Sharm el Sheik e Marsa Alam a cui si sono aggiunti diversi voli per il Mar Rosso (Sharm El Sheikh e Marsa Alam) dalle principali città italiane, ma anche per Il Cairo, che hanno portato nel 2019 la compagnia ad operare con 17 voli settimanali. Il volo da Malpensa a Il Cairo è attualmente operativo con 3 frequenze settimanali. Con cauto ottimismo spera di tornare presto a quei numeri e a trasportare di nuovo i turisti italiani verso le principali mete egiziane. Con la ripresa dei voli rimangono invariate le regole per i bagagli: 7kg per il bagaglio a mano, 30kg per il bagaglio da stiva.

Air Cairo dispone di tutte le certificazioni (Aoc e Iosa) e licenze (Iata e Aaco) per poter garantire elevati standard qualitativi e di sicurezza.

Tags:

Potrebbe interessarti