Pagamenti integrati, Advent investe su Planet

Planet, tra i leader mondiali dei pagamenti integrati, accelererà la sua strategia di crescita con un nuovo investimento da parte di Advent International (“Advent”), uno dei più grandi ed esperti fondi di investimento privati. Advent condividerà la proprietà di Planet con Eurazeo, una delle principali società di investimenti globale.

In base a questo accordo, Planet viene valutata 1,8 miliardi di euro. Con questa operazione, Eurazeo e le sue affiliate realizzano una valutazione totale di 2,5x il loro investimento originale e circa il 19% Irr.

Planet fornisce ai partner dei settori Retail, Hospitality, Food & Beverage, Parking e Finanziario servizi di pagamento digitali integrati su un’unica piattaforma che copre acquiring, processing, digital wallets, rimborso Iva e conversione valuta. Con Planet, i partner implementano l’esperienza omnicanale dei loro clienti, generando al contempo flussi di cassa aggiuntivi grazie ai servizi di pagamento a valore aggiunto.

“Sei anni fa – racconta Marc Frappier, managing partner e board member di Eurazeo – abbiamo visto in Planet il potenziale per diventare un’azienda globale di pagamenti che fornisce prodotti innovativi e servizi digitali a diversi segmenti di mercato. Da allora, siamo rimasti molto soddisfatti della direzione strategica e della traiettoria di crescita di Planet”.

“Oggi, nell’ecosistema dei pagamenti, è raro trovare un’azienda con una proposta così distintiva e una suite di prodotti così diversificata”, ha aggiunto Jeff Paduch, managing partner di Advent. “Insieme con Eurazeo, siamo entusiasti di aiutare Planet a realizzare il suo pieno potenziale e contribuire alla sua ambiziosa strategia di crescita”.

“Questo nuovo investimento – conclude Patrick Waldron, ceo di Planet – accelererà il ritmo con cui sviluppiamo e introduciamo sul mercato soluzioni innovative. Ci permetterà di garantire ai nostri partner una suite completa di soluzioni in linea con le esigenze e le aspettative in continua evoluzione dei consumatori”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti