Garavaglia, rivoluzione in tre mosse

Una rivoluzione in tre mosse: la ha annunciata il ministro del Turismo Garavaglia. Obiettivo rendere il Paese più competitivo e attrattivo.

La prima è quella di aver messo insieme Regioni e Stato centrale perché abbiamo innanzitutto la necessità di promuovere il bene Italia”. Il secondo passo è quello di aver creato una banca dati unitaria, “chiudendo in due settimane l’accordo con le Regioni, che cu permette di avere un quadro d’insieme dell’offerta ricettiva italiana. Adesso sappiamo cosa c’è complessivamente nel Paese mentre prima lo sapevamo solo a livello regionale”. Il terzo passo è quello di coinvolgere i grossi operatori in modo che “chiunque venga in Italia, così come un italiano che si sposta, si registri sulla bancqa dati, sul portale nazionale. E’ un punto fondamentale per avere un dato unifor,me, tracciato, che consente di fare controlli di ogni genere, anche di carattere fiscale, contrastando così l’abusivismo”. In sostanza tutto confluirà in un unico contenitore per fare offerte più aggressive nella gestione del turismo. “Abbiamo bisogno di far fare all’Italia un salto. Che è legato al digitale”.

Tags:

Potrebbe interessarti