Formentera, si preannuncia una stagione positiva

Si preannuncia un’estate positiva per Formentera: a dirlo Alejandra Ferrer, presidente del Consell Insular de Formentera durante un recente webinar organizzato dall’ente del Turismo. “L’isola ha 70 km di costa e offre numerose possibilità di stare all’aperto. Stanno iniziando ad arrivare gli italiani grazie alle aperture del governo iberico e del Belpaese e alla ripresa dei voli diretti – afferma la manager -. Dal settore alberghiero ci hanno fatto sapere che le prenotazioni si stanno riprendendo con forza”. L’isola ha adottato, naturalmente, protocolli di sicurezza: uso delle mascherine, distanziamento, chiusura dei ristoranti alle ore 24 e delle spiagge dalle 22 alle 6; inoltre l’occupazione nei locali è al 50% e sono consentiti sei clienti al massimo al tavolo. L’utilizzo della mascherina non è previsto in zone naturali, se si fa sport, in spiaggia e in piscina.

Sono stati lanciati un nuovo logo e una nuova immagine coordinata per dare l’idea “di Formentera come giovane, fresca – prosegue Ferrer -, leggera, che al tempo stesso riflette il patrimonio naturale dell’isola. Obiettivo arrivare a pubblico più ampio e che differenziarsi dalle altre isole”. Non solo: tra le novità di questa stagione, c’è la candidatura di Formentera come prima destinazione in Europa ad aderire alla Carta della Sostenibilità dell’Unesco attraverso la creazione di un portale web che include gli hotel e gli alloggi più attenti al tema della riduzione della plastica, all’uso di energie rinnovabili e al riciclo dell’acqua, e ad altri comportamenti e misure sostenibili. Stiamo lavorando poi – anticipa la manager – per certificazione come destinazione per il turismo familiare ed è stato realizzato un nuovo osservatorio dei dati, specifico di Formentera, non comprensivo delle quattro isole Baleari, che permette la raccolta e l’analisi di tutti gli elementi necessari per una buona gestione del settore”.

Ricco il palinsesto degli eventi, con Formentera Astronomica (11-13 giugno), Musica nelle piazze, da giugno a settembre, Formentera zen, evento dedicato al benessere olistico, in calendario a settembre, Formentera jazz dal 23 al 26 settembre (il programma sarà disponibile a breve). In autunnno non mancheranno gli  eventi sportivi come la mezza maratona il 9 ottobre, il Triatlon e la Vuelta cicloturistica.

Prosegue il Save Posidonia project, nato nel 2017 con l’obiettivo di proteggere la Posidonia e il mare, mentre con il progetto Formentera Eco dal 24 giugno al 7 settembre una tassa regolerà l’entrata dei veicoli in modo da incentivare l’uso della bicicletta e dei veicoli elettrici (1 euro al giorno per auto e 0,5 per le moto), potenziando al tempo stesso il trasporto pubblico.

Destinazione naturalistica, con le Rutas verdes che offrono più di 130 km visitabili in bici o a piedi per conoscere l’isola in modo slow, 32 percorsi e grazie anche al fatto di essere raggiungibile solo via mare, Formentera ha anche un volto “foodie”, con una gastronomia legata al territorio (mare e tradizione agricola) e presidi slow food; è il luogo ideale per fare sport, da quelli acquatici alle attività all’aria aperta.

Importante la quota degli arrivi dal nostro Paese: “Nel 2019 il 60% del turismo a Formentera è stato italiano – sottolinea Ferrer -; da due settimane il settore alberghiero sta registrando molte prenotazioni da parte dei turisti tricolori, anche se il booking è sotto data”.

Nicoletta Somma

Tags:

Potrebbe interessarti