Biglietti aerei in adv, ripresa lenta: -62% vs 2019

Una ripresa molto meno immediata rispetto a quella di altri settori del travel. La sta registrando la biglietteria aerea venduta via adv attraverso i Gds. A spiegarlo sono i dati di Sabre, secondo la quale le prenotazioni aeree a maggio 2021 sono state inferiori del -62% rispetto a maggio 2019. Nello stesso periodo, afferma Sabre, le transazioni alberghiere hanno performato “soltanto” a -35%. Il numero di passeggeri imbarcati tramite i sistemi di hosting di Sabre sono stati il 44% in meno.

Il Gds afferma che le cifre continuano a “riflettere il conteggio dei casi di Covid-19, i tassi di vaccinazione complessivi e giornalieri e le restrizioni di viaggio regionali. Mentre i vaccini hanno continuato a essere somministrati, abbiamo visto un progressivo miglioramento sequenziale dei parametri-chiave dei volumi rispetto ad aprile e al primo trimestre del 2021. Tale miglioramento ha continuato a essere in gran parte guidato dalla ripresa dei viaggi leisure domestici“.

Il punto più basso per le attività di Sabre è arrivato a metà aprile dello scorso anno, quando le prenotazioni aeree tramite agenzie di viaggio e i passeggeri imbarcati sono state inferiori del -95% rispetto allo stesso periodo del 2019. Durante il tiepido riavvio delle operazioni di viaggio della seconda metà del 2020, le prenotazioni aeree sono diminuite del -80-85%.

Tags:

Potrebbe interessarti